Frammentazione di Android? Non è un problema: "Ogni utente è soddisfatto della sua versione"

La frammentazione di Android è davvero un problema? Ce lo spiega il cofondatore di Android Inc, Rich Miner

frammentazione android Per molti la frammentazione di Android è un problema che Google deve risolvere al più presto, magari con licenze d'uso che impongono ai vari produttori di aggiornare il sistema operativo entro una data prestabilita; per altri, invece, la questione è sopravvalutata, nel senso che gli utenti sono soddisfatti del proprio smartphone e del modo in cui funziona (potrebbe anche essere, ma il punto è un altro: esistono versioni migliori e, nei limiti del possibile, ogni dispositivo dovrebbe equipaggiarle).

A spiegare il punto di vista di Android Inc, anche se pare non essere condiviso da tutti gli esperti, è stato Rich Miner, che ha definito "eccessive" le polemiche esplose attorno a questo presunto problema:

"Personalmente credo che sia un problema alquanto esagerato. Non dimenticate che ci sono 1.5 milioni di dispositivi Android attivati ogni giorno, e, ad oggi, commercializzati sul mercato ne contiamo addirittura 900 milioni. Noi appassionati di tecnologia sappiamo benissimo quali funzioni stiamo perdendo, ma se chiedeste ad un normale consumatore: 'Credi che l’OS del tuo telefono abbia bisogno di un aggiornamento?', lui sarebbe soddisfatto dei risultati della versione attualmente installata. Per questo motivo non credo sia un così grande problema".

Non è una mancanza gravissima, questo è vero: che un intervento, anche minimo, sia però necessario è ovvio. E non c'è sopravvalutazione che tenga.

  • shares
  • Mail