Analisi Internet in mobilità: Android sale (troppo), giù Symbian. Il successo di Google secondo AdMob

admob statistiche mobile sistemi operativi iphone android successo windows mobile webos symbian

Le statistiche di AdMob per il mese di Febraio, non lasciano adito a molte altre interpretazioni: l'utilizzo di Internet in mobilita è in forte crescita e gli Smartphone si spartiscono la quota più consistente, il 48%

La percentuale sopra citata, se paragonata all'anno precedente mostra un incremento di oltre dieci punti percentuali. AdMob, ricordiamo, monitora il mobile Web grazie alle oltre 15.000 inserzioni pubblicitarie dislocate sui siti ed applicazioni. Gli OS mobili più diffusi in termini di richiesta ed ordine di classifica sono i seguenti: iPhone, Android, Symbian, RIM/BlackBerry, WinMo ed il purtroppo isolato WebOS

La fetta più grande, come ci si aspettava, tocca all'iPhone con ben il 50% di share (in aumento rispetto all'anno scorso), Android si prende ben il 24% contro l'appena 2% di un anno fa; una scalata clamorosa che, a quanto pare, causa la caduta di Symbian che passa dal 48% dello scorso anno all'appena 18% ultimo dato. È indiscusso dunque il successo per Android che si impone prepotentemente come l'avversario principale per Apple. 

Ma il successo di Android è così meritato da sbaragliare tutta la concorrenza? Almeno per quanto riguarda la pubblicità mobile, sì ma ci sono da fare alcune precisazioni obiettive e critiche riguardo agli ads presenti sui software. Infatti, AdMob è stata recentemente acquisita da Google che ha, a sua volta, calcato un po'a mano a favore del proprio OS mobile e per incentivare l'adozione del proprio servizio, vengono rilasciati periodicamente appositi SDK per inserire gli annunci sulle apps. Seppur indirettamente, Google favorisce il proprio sistema: l'SDK di AdMob è disponibile per iPhone, Android e WebOS... Non è invece presente per Symbian.

E mentre Apple, secondo alcuni rumors, starebbe lavorando ad un sistema di advertising tutto suo, Symbian viene di fatto penalizzato. E siccome la maggior parte del traffico viene generato dalle apps, appunto, è facile prevedere, in un futuro non troppo prossimo, l'aumento vertiginoso della quota Android a sfavore dei concorrenti. Come al solito, vi ricordiamo che l'intero report è disponibile gratuitamente al seguente indirizzo

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: