Vodafone Be, come funziona? Il primo socialgame di un gestore mobile

Chiamate e SMS sono in calo negli ultimi anni? Certo la colpa non può che essere di tutti quei servizi VoIP o di messaggistica istantanea,

Vodafone Be

 

WhatsApp attualmente su tutti, che fanno sfruttare molto le reti Wi-Fi oppure quelle dei gestori telefonici ma in maggior parte per il trasporto di giga e giga di dati che ogni mese vengono veicolati nell’etere.

Il rilancio di chiamate e SMS


L’idea del gestore anglo-italiano Vodafone per rilanciare la telefonia "tradizionale" è quella di associare a chiamate e SMS dei badge che l’utente guadagna sul campo, man mano che raggiunge degli obiettivi, da solo o con gli amici.

Vodafone Be: gicare con lo smartphone


Nasce quindi il servizio, totalmente gratuito, Vodafone Be che consente di, come nei social più famosi o nei giochi più utilizzati, guadagnare degli avanzamenti man mano che si raggiungono degli obiettivi che possono essere chiamate effettuate, SMS o anche chiamate ricevute.

Un badge per ogni cosa


Ad esempio con attraverso una chiamata di almeno 15 minuti si diventa "Chatter", se si viene chiamati da almeno 5 numeri differenti di diventa "Guru" e se si chiama nel corso della notte si diventerà "Insomniac".

Intanto all’iscrizione il badge di "Newbie" è assicurato a tutti. Per ogni badge guadagnato c’è un corrispettivo nella moneta corrente in Vodafone Be, ossia i BeDollars, che danno diritto a sconti e promozioni.

Per giocare a Vodafone Be, servizio nato all’interno del programma Vodafone xone e realizzato in collaborazione con Beintoo, è sufficiente andare al sito www.voda.it/vf-be e registrarsi gratuitamente seguendo le istruzioni fornite.

Via | Vodafone

  • shares
  • Mail