Apple assume i dipendenti licenziati da BlackBerry, la compagnia alla ricerca di talenti

Apple ha assunto (e continuerà a farlo) ex dipendenti BlackBerry, dopo il loro licenziamento

foto apple

Apple è alla ricerca di talenti: lo è sempre stata, a dire il vero, ma in un periodo importante come questo, in cui cresce a dismisura il bisogno di imporsi come innovativi e dunque alternativi all'offerta della concorrenza. Per ottenere risultati del genere, ovviamente, serve non soltanto avere a disposizione delle tecnologie diverse rispetto a tutti gli altri, ma anche un personale esperto e in grado di lavorare con gli strumenti messi a disposizione da Cupertino: quale occasione migliore, se non la crisi di BlackBerry, per cercare professionisti?

Ciò che sta accadendo, in effetti, è proprio questo: a riportare la notizia è Financial Post, che ha prima citato i licenziamenti pari al 40% del personale da parte di BlackBerry, per poi spiegare che la Mela Morsicata sta facendo le sue indagini attraverso LinkedIn, social network molto importante per professionisti di ogni settore. Sappiamo bene che l'ex RIM ha sempre avuto a disposizione persone davvero preparate: ecco perché la scelta dell'azienda non ci sorprende affatto.

Va detto che non si tratta di indiscrezioni: Apple ha persino organizzato un evento per la selezione e il reclutamento nell'Ontario, a quindici chilometri circa dalla sede di BlackBerry, che è a Waterloo; tutto è avvenuto il 26 settembre, ovviamente in modo molto particolare: è stata la compagnia, in effetti, a contattare i professionisti attraverso il già citato LinkedIn e a scegliere definitivamente i più bravi con i colloqui. "L'occasione - è proprio vero - fa l'uomo ladro".

  • shares
  • Mail