Xiaomi Mi2S esplode, nessuna manomissione e batteria originale: la compagnia indaga

Nuovo caso di esplosione anomala: questa volta è Xiaomi Mi2S al centro dello scandalo

Xiaomi Mi2S esploso, le foto scandalo
Cattive notizie nel mondo degli smartphone: anche Xiaomi Mi2S è esploso, causando una lieve ustione all'utente. La compagnia cinese  (che presto dovrebbe aprire uno store in Europa) sta indagando sulle cause, ma non è ancora arrivata a una conclusione. Il caso, per di più, sembra uno di quelli complessi: il consumatore, che è stato colpito alla mano dalla batteria esplosa, ha sottolineato come quest'ultima fosse originale e, soprattutto, che fino all'esplosione non vi era mai stata manomissione alcuna; lo smartphone, insomma, si trovava nelle condizioni in cui l'utente lo aveva comprato.

Ecco perché il problema è più complicato del solito: abbiamo già trattato situazioni del genere, parlando di smartphone Samsung e iPhone, che, però, erano esplosi solo perché gli utenti avevano acquistato una batteria non originale, nonostante i continui avvisi di tutte le compagnie (la stessa Apple, dopo i diversi casi di esplosione, ha aperto una sezione nel suo sito ufficiale, attraverso la quale invita gli utenti a sostituire le batterie non originali, per di più gratuitamente presso i propri centri).

Nelle foto si vede chiaramente che l'utente è stato ferito dall'esplosione e che Xiaomi Mi2S è completamente inutilizzabile. La compagnia non si è ancora espressa sull'accaduto, ma, qualora dovesse avere torto, e a prescindere da qualsiasi vicenda legale, si spera che fornisca subito un nuovo dispositivo all'utente (anche se, diciamocelo, chi acquisterebbe mai nuovamente un telefono che in precedenza gli è esploso in mano?).

Via | Gsm Insider

Xiaomi Mi2S esploso, le foto scandalo

  • shares
  • Mail