Phonebloks, la nuova idea di telefono componibile

Phonebloks è un’idea semplice quanto rivoluzionaria. Un telefono, anzi uno smartphone componibile che offre due vantaggi, secondo quella che è l’idea dei suoi creatori:

Phonebloks

 

innanzitutto qualora si dovesse rompere qualcosa sarebbe facilmente sostituibile, senza necessità di assistenza tropo lunga o onerosa.

Un telefono sempre nuovo e funzionante


In secondo luogo se un componente dovesse risultare vecchio oppure non confacentesi alle aspettative dell’utente sarebbe possibile sostituire solo quello, senza bisogno di dover cambiare tutto il telefono. Pensate al vantaggio per l’ambiente e per le finanze dei consumatori.

Il telefono infatti consta di una base fissa che ha il compito di collegare tutti i blocchi componibili appunto, che a seconda delle esigenze, vengono posti su di essa, dando vita a un telefono personalizzato, ogni volta diverso dagli altri.

Davide contro Golia


Certo dimenticare costruttori al top come Apple e Samsung, come in maniera molto scherzosa e autoironica vorrebbero i ragazzi terribili del telefono a blocchi, non sarà così facile ma il 29 ottobre c’è bisogno della voce di tutti i sognatori.

#phonebloks è l’hashtag con cui far sentire il proprio grido di novità e di libertà. Il progetto deve andare avanti e per farlo chi ci crede davvero deve essere disposto a supportarlo.

Il 29 ottobre alzate la voce


Non vorremmo portar male a Dave Hakkens e compagni ma solo pochi anni fa abbiamo già visto un altro telefono componibile e l’idea non ci era parsa affatto malvagia ma, poi, dopo qualche tempo, non se ne fece più nulla e tutto cadde nell’oblio.

Se questa volta le cose andranno diversamente lo sapremo solo dopo il 29 ottobre e dando un’occhiata al sito www.phonebloks.com. Per adesso non possiamo che fare i nostri migliori auguri ai sognatori.

Via | Phonebloks

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: