Snapchat, Facebook offre 3 miliardi di dollari per i messaggi fantasma

È la notizia del giorno e fa molto scalpore, a poche ore dal grande rifiuto, che Snapchat abbia per ben due volte respinto al mittente le offerte miliardarie di un colosso del web.

Snapchat Facebook

 

Stiamo parlando di Facebook che vuole comperare a tutti i costi la chat dei messaggi fantasma, ossia che si cancellano dopo essere stati letti.

Prima 1, poi 3 miliardi di $


Prima un miliardo di dollari, e passi, poi ben 3 miliardi per la creazione del duo Evan Spiegel, il CEO, e Bobby Murphy. L’idea è semplice ma genale, come spesso accade: messaggi e immagini scambiati fra gli utenti che durano il lasso di pochi secondi, poi scompaiono.

Fin qui tutto bene, anche per fare il noto sexting, ossia inviarsi immagini osè che poi tanto si cancellano, non ci fosse il pericolo che applicazioni come SnapHack possano comunque immortalare l’immagine e mettere in serio pericolo il mittente.

La chat spopola tra i giovanssimi


Tra i più giovani, comunque, Snapchat dilaga e tanto è bastato a Zuckerbeg e compagni affinché si producessero in una duplice offerta da capogiro, peraltro snobbata dagli (forse) incoscienti creatori della chat che veicola ben 350 milioni di messaggi ogni giorno e in costante aumento.

Niente da fare per il 2013, forse se ne riparlerà nel 2014, ma mancano ormai non troppi giorni al nuovo anno. L’offerta sarà la stessa? Oppure calerà? E se Facebook decidesse di non comprare più? Il treno di 3 miliardi di dollari potrebbe esser passato solo una volta, saltarci sopra o perderlo è un attimo.

Si punta a 4 se non di più miliardi per vendere


Oppure il duo Snapchat ha davvero ragione e la loro creatura vale di più? I numeri paiono dar loro ragione e nel 2014 possono spuntare qualcosa come 4 miliardi, lo stesso valore che ha ora Pinterest, o addirittura qualcosa in più: l’importante è non tirare troppo la corda e ritrovarsi con un pugno di mosche in mano.

Via | The Verge

  • shares
  • Mail