Recensione LG LinkMe GW620: la nostra prova

LG LinkME GW620: unboxing

Android ormai è sempre più diffuso e, dopo i primi modelli top di gamma, si stanno diffondendo anche vari smartphone dedicati ai più giovani e in grado di comprire la fascia media del mercato..

Proprio qui si colloca l'LG LinkMe, smartphone con Android pensato per il mercato italiano e proposto a 299€. Partendo dall'unboxing (che trovate qui) la confezione ci propone i classici accessori (cuffie, manuali, microSD da 1GB cavo USB e caricatore) e il cellulare. Manca la custodia che, come al solito nei cellulari di fascia media e in troppi casi anche in quelli di fascia alta, non è mai inclusa.

Trattandosi di uno smartphone da meno di 300€ bisogna lodare la qualità costruttiva e il design, entrambi ottimi nel rapporto qualità prezzo. La tastiera QWERTY ha un meccanismo solido e a prova di sforzi e i tasti sono comodi nella digitazione e ben disposti lungo le 5 linee della tastiera (una dedicata ai numeri). Aiuta il feeling tattile anche la cover posteriore in plastica morbida.

LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing

LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing

Sul case i tasti sono ridotti a quelli essenziali e troviamo quindi "home", "back" e tasto di conferma sotto allo schermo mentre luingo i lati del LinkMe corrono tasto di accensione/spegnimento, volume, fotocamera, accesso rapido al lettore MP3, jack da 3.5mm, ingresso cavo microUSB e alloggiamento microSD.

Oltre a design e qualità costruttiva più che buone, il LinkMe è forte nel rapporto qualità prezzo anche per la dotazione tecnologica. Sotto la scocca abbiamo GPS, WiFi e modulo HSDPA anche se a bilanciare il prezzo troviamo uno schermo solamente resistivo e a bassa risoluzione (480x320 su 3 pollici).

Nonostante questo il LinkMe è comunque un ottimo punto di ingresso nel mondo Android grazie anche all'interfaccia personalizzabile e alle applicazioni dedicate ai giovani come Coming Soon Mobile, La Divina Commedia, Soccer Live e Cardio Trainer incluse.

LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing

Come per gli ultimi smartphone Android si può sincronizzare la rubrica del cellulare con i contatti Gmail e Facebook e grazie al supporto dei DivX non sarà neanche necessario convertire i file video per vederli sul cellulare.

Buona anche la fotocamera da 5 megapixel integrata che fa le solite foto da cellulare: buone di giorno, più scadenti in assenza di luce e con il flash che brucia troppo quelle da vicino. Tempi accettabili quelli del fix del GPS che su Google Maps trova in poche decine di secondi la posizione da satellite, aiutandosi prima con quella triangolata via cella telefonica.

In conclusione il LinkMe è un ottimo smartphone che offre tanto a poco prezzo ma, come sempre in questi casi, bisogna scendere a compromessi con una velocità di sistema non al top (abbiamo notato qualche delay nell'apertura delle applicazioni e il menu non è fluido come altri modelli più costosi) e con lo schermo resistivo che può far storcere il naso a chi è abituato a quelli capacitivi.

LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing
LG LinkME GW620: unboxing

  • shares
  • Mail