LG G Flex, un video ne dimostra le capacità di auto-guarigione

Un video di prova con mano mostra da vicino le qualità di auto-rigenerazione del nuovo LG G Flex. Il filmato, portato a confronto con quello ufficiale pubblicato da LG, mette in atto dei test realistici con dei risultati senza dubbio interessanti.

LG e Samsung si contendono centimetro per centimetro la loro posizione nel mondo della tecnologia mobile, almeno in alcuni campi. Entrambe le compagnie quest’anno sono state in grado di lanciare gli inediti display curvi e flessibili, così come era stato annunciato. Il Samsung Galaxy Round è stato il primo a vedere la luce ma LG non ha atteso molto prima di portare al mondo il suo LG G Flex.

A voler cercare un ovvio confronto tra i due forse il G Flex offre qualche caratteristica più interessante della semplice curvatura del display. Una di queste riguarda da vicino la sua integrità strutturale e la sua resistenza all’usura.

LG G Flex guarisce


La curvatura del display e della scocca non è l’unica caratteristica di questo telefono a far storcere qualche bocca ed arricciare qualche naso per il dubbio. Una delle features più pubblicizzate è la capacità del suddetto terminale di auto-riparare alcuni danni alla scocca. La capacità viene dimostrata da LG in un video nel quale una spazzola di metallo traccia sul telaio posteriore alcune righe che in pochi minuti scompaiono.

Non convinto di questo test l’utente MKBHD ripropone la prova questa volta con dei test più realistici. Il telefono viene prima rigato con alcune chiavi e poi più profondamente con un coltello. In entrambi i casi, sebbene il danno non scompaia completamente, dopo un po’ di tempo le tacche diventano decisamente meno visibili, dando credito alle affermazioni di LG. Pare inoltre che la condizione per permettere un recupero ottimale è una temperatura ambientale elevata, condizione che può essere ovviata scaldando il telefono.

Via | Phonearena.com

  • shares
  • Mail