Apple iPhone 6 o iPhone Air? Display da 4,4" e prezzo maggiorato

Pensavate che il valzer dei rumor - che poi non sono veri e propri rumor, è ancora presto, bensì una sorta di concept e wishlist - sul nuovo iPhone 2014 si fossero già esauriti?

iPhone Air

 

Nuova benzina sul fuoco l’ha gettata proprio Apple con iPad Air, ed è proprio questo il nome che impazza per il nuovo smartphone della mela.

iPhone Air o iPhone 6?


Un iPhone Air che non sarà quindi iPhone 6, vorrebbero in molti, con novità legate al fatto di essere una major release hardware. Un nuovo aspetto, un display più grande, un sacco di nuove funzioni ottimamente sfruttate dal prossimo iOS 8 che...chissà se metterà tutti d’accordo.

E poi un solo modello o anche un iPhone 6c a rimediare la non ottima figura dell’attuale 5c, snobbato dai più, con una diffusione scarsetta per aver la mela, forse tutto a causa di un prezzo che non abbiamo capito e che, giocoforza, è ufficiosamente diminuito anche di 150 euro rispetto a quello di listino.

Il prezzo si alzerà ancora


Procede, invece, a gonfie vele il 5s, fattore che indurrebbe Apple ad alzare ancora il tiro per il nuovo modello di 8a generazione, come se gli attuali 729 euro non fossero abbastanza. È ancora presto per presto per parlare di phablet, pare l’iPad si possa ingrandire a oltre 12" per il 2014 ma per il telefono c’è chi adesso azzarda una diagonale di 4,4", magari con una risoluzione spaventosa, dato che ormai nemmeno i 1920 x 1080 pixel sembrano bastare più.

Gli altri incalzano sempre di più


La nostra preoccupazione è che siamo solo a novembre: c’è tutto il tempo per vedere, e sentire, un sacco di ipotesi, una miriade di concept e altrettante immagini rubate a quello che è già da mesi, ancora prima del 5s, lo smartphone più atteso della storia.

Mentre in molti attendono, Samsung parlerà di S5 e HTC del successore di One, già in grado di sottrarre attenzione ad Apple, assieme a diversi altri modelli, alcuni dei quali poco conosciuti ma, se lo fossero di più, sarebbe giudicati molto positivamente.

Coreani da un parte, cinesi e americani da altre parti sono ormai perfettamente in grado di minare il famigerato appeal di Apple e dei suoi prodotti che presentano cadenza annuale, lasciando molto, troppo spazio, agli altri anche se, per il momento, i dati di vendita e le code sono ancora per la mela.

  • shares
  • Mail