Samsung attacca Apple: "Non verseremo più di 52 milioni di dollari"

Samsung combatte con tutte le sue forze l'ultima battaglia legale contro Apple

foto apple vs samsung

La battaglia legale tra Apple e Samsung sta facendo discutere moltissimo negli ultimi giorni, soprattutto dopo le dichiarazioni della Mela Morsicata, che non si è certo fatta sfuggire l'occasione di attaccare direttamente i coreani, sottolineando come copiare il primo iPhone con il primo prototipo di Galaxy S abbia cambiato nel consumatore finale la percezione dei suoi prodotti: in altri termini, Apple sta portando acqua al suo mulino, affinché il giudice imponga a Samsung di versare altri soldi a titoli di risarcimento.

Samsung non poteva starsene in silenzio ed è per questo che ha deciso di far intervenire il suo avvocato, che, per di più, ha svelato uno strano comportamento da parte di Apple negli ultimi tempi: il legale, in effetti, non ha solo detto che sta combattendo per far pagare ai coreani massimo 52 milioni di dollari (a fronte dei centinaia di migliaia di dollari richiesti) ma ha anche sottolineato che la Mela Morsicata starebbe registrando un numero molto elevato di brevetti:

"Apple - queste, le parole di Bill Price - sta registrando un numero elevato di brevetti in modo tale che questi rappresentino l'iPhone per intero".

Insomma, è un ulteriore modo per tutelarsi e rendere ben individuabile, anche attraverso le feature, il melafonino. Non sappiamo come si concluderà questa faccenda - o meglio: se Samsung riuscirà a versare solo 50 milioni di dollari -, ma questa volta Apple ha ragione su tutti i fronti: sfidiamo chiunque a dire che Samsung Galaxy S non è uguale al primo iPhone.

  • shares
  • Mail