Smartphone a quota un miliardo entro il 2013, grande diminuzione per il prezzo medio

Dati incoraggianti per tutti i produttori sulle performance degli smartphone fino al 2017

foto smartphone 2013 La ricerca è stata condotta da IDC e conferma quanto già emerso nel corso di questi mesi sul conto degli smartphone: i dispositivi dovrebbero raggiungere, pensate, circa un miliardo di unità vendute soltanto nel 2013. Si tratta di un grande traguardo, soprattutto se considerate i vari allarmi che sono stati lanciati sul rischio per la salute (ormai celebre, per esempio, è il servizio delle Iene su un uomo ammalatosi di tumore, a seguito di una eccessiva esposizione al telefono). Traguardo che, ovviamente, è stato raggiunto non tanto con gli smartphone top gamma - che comunque hanno il loro peso - quanto con dispositivi di fascia media e medio-bassa, per non parlare del target di bassissima fascia, che continua a crescere ovunque.

IDC ha anche sottolineato che la domanda è maggiore soprattutto nei mercati emergenti, dove la domanda è prossima a raggiungere il massimo che si può ottenere dai consumatori; questo dipende essenzialmente dal prezzo di vendita medio dello smartphone, che - strano ma vero - è passato a 337 dollari, una cifra inferiore del 12.8% rispetto allo scorso anno (non è che tutti spendono questa cifra, sia chiaro: il valore medio è influenzato pesantemente dai top gamma, che, tra Apple e Samsung, raggiungono vette stellari).

Entro il 2017 - fa sapere sempre IDC - le spedizioni dovrebbero arrivare a quasi due miliardi, per l'esattezza a 1.7, con un prezzo medio di circa 265 dollari: è ormai ovvio, insomma, che i consumatori non sappiano più fare a meno dei propri smartphone. Per curiosità, quando avete acquistato il vostro primo telefono intelligente e qual è stato?

  • shares
  • Mail