BlackBerry ha rifiutato Justin Bieber come ragazzo immagine perché "non durerà a lungo"

Ecco perché la vecchia RIM ha scartato Justin Bieber

foto justin bieberBlackBerry ha rifiutato Justin Bieber: una mossa tanto apprezzata da molti quanto incredibile e miope per altrettanti. Anche se il target di riferimento della ex RIM non era quello giovanile, spingere la vendita degli smartphone con il cantante canadese avrebbe senz'altro garantito un bel po' di introiti e permesso, nella migliore delle ipotesi, di diversificare le fasce di mercato.

A raccontare quanto è successo è stato Vincent Washington, senior development manager di RIM dal 2011 al 2011: con Bloomberg Businessweek l'esperto si è infatti lasciato andare a dichiarazioni piuttosto interessanti (almeno per chi va oltre il semplice smartphone o tablet proposto da questa o quest'altra aziend):

"Un giovane e carino canadese propose all'azienda di diventare ambasciatore del marchio della compagnia canadese per 200 mila dollari e 20 dispositivi".

Il team marketing, però, nonostante l'insistenza di Washington, non accolse benissimo la proposta:

"Si tratta di una moda passeggera. Questo ragazzo non è destinato a durare".

Vincent era convinto dell'esatto contrario - "Questo ragazzo potrebbe far rinascere RIM" - ma ottenne come risposta soltanto delle grosse grasse risate. Poi BlackBerry assunse Alicia Keys come ambasciatrice di RIM in tutto il mondo: peccato che la cantante twittò da iPhone e fece rimpiangere alla compagnia di non aver fatto una scelta diversa.

Queste dichiarazioni potrebbero sembrarvi soltanto gossip e nient'altro, ma sono importanti: sappiamo bene quanto per una compagnia sia necessario lavorare bene non soltanto in ambito hardware e software, ma anche in campo marketing, visto che il più delle volte l'utente è condizionato da pubblicità e campagne di vario tipo. Chissà dove sarebbe BlackBerry ora, se l'ex RIM avesse scelto un cantante "destinato a durare poco"...

Via | Cnet

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: