Samsung investe 899 milioni di dollari in marketing, ecco la ragione del successo

Samsung ha investito quasi 900 milioni di dollari in pubblicità

Samsung Sapevamo che Samsung spendesse milioni e milioni di dollari nel marketing, ma non credevamo che la cifra avesse toccato, durante tutto il 2013, la bellezza di 899 milioni, cioè il 38.7% in più rispetto al 2012: le ragioni del successo della compagnia, insomma, stanno proprio in questa corsa senza pari allo spot perfetto che difficilmente si arresterà per gli anni avvenire. Esatto, proprio così: visto che il futuro è ricco di nuovi dispositivi e il consumatore diventerà sempre più esigente, dubitiamo che l'azienda continuerà a investire la stessa somma di denaro. In fin dei conti, più spendi più guadagni, no?

Non tutto, però, è scontato: ricordiamo che l'anno scorso ha rappresentato un periodo molto strano per l'azienda, visto che, in ambito marketing, fu costretta a tagliare di molto i costi pubblicitari; nel 2011, infatti, la compagnia aveva investito circa un miliardo e mezzo di dollari; l'anno successivo dovette dimezzare tutto e passare a 661, per motivi che ovviamente non spiegò.

Per l'anno prossimo siamo convinti che gli investimenti aumenteranno: la concorrenza sarà sempre più sfrenata e c'è il connubio Microsoft-Nokia da tenere a bada (sappiamo bene tutti quanto l'azienda finlandese sia amata in tutto il mondo, sia per la qualità dei suoi dispositivi sia peri prezzi non molto alti); Apple, per di più, non è certo un'azienda che non investe in marketing e pubblicità; per non parlare, infine, degli produttori Android che si stanno facendo spazio nel mondo mobile (Huawei, LG etc...). Non ci sono le condizioni adatte, insomma, per risparmiare.

Sarebbe bello, comunque, che i consumatori, più che farsi influenzare dagli spot pubblicitari del momento, si informassero sull'effettiva qualità dei prodotti acquistati: non sempre il più pubblicizzato è lo smartphone migliore (pensate alle basse vendite che ha avuto LG G2, nonostante sia uno dei top gamma migliori del momento).

  • shares
  • Mail