TaintDroid, uno studio sulla privacy degli utenti con smartphone

privacy mobileProbabilmente i lettori di queste pagine virtuali avranno uno smarphone, o forse più di uno, nella propria tasca. Strumenti che diventano porte di accesso a migliaia di applicazioni. Tanto per fare degli esempi: nell'App Store sono presenti oltre 250.000 applicazioni e nell'Android Market oltre 70.000.

Quante di queste salvaguardano la privacy degli utenti? Uno studio condotto Jaeyeon Jung, ricercatore di Intel, e William Enck, dottorando alla Penn State University, dimostra che non siamo completamente schermati dalla diffusione silente di informazioni.

Prendendo in riferimento 30 applicazioni di maggior successo, 15 di queste hanno mandato i dati sulla geolocalizzazione dell'utente senza chiederne il permesso. 7 di queste hanno addirittura spedito informazioni sul numero identificativo del dispositivo.

C'è da dire che Apple e Google tentano costantemente di rafforzare la consapevolezza dell'utente con opzioni attivabili e disattivabili in base al livello di privacy scelto, ma si arriverà mai alla trasparenza totale?

[via appanalysis]

  • shares
  • Mail