Procuratore russo incarcerato per la distruzione di 50.000 Cellulari Motorola

russia motorola

Un procuratore russo è stato incarcerato per aver fatto demolire 50.000 cellulari Motorola sequestrati al rivenditore locale Yevroset. Il valore stimato dei telefoni si aggira intorno agli 1.5 milioni di dollari al momento del sequestro, avvenuto in un primo tempo poichè, secondo un reclamo, superavano il limite consentito di radiazioni emesse. Al momento il magistrato è condannato a ben 15 anni di carcere.

Cellular News offre qualche particolare in più sull'incredibile vicenda:

La Corte Distrettuale Golovinsky di Mosca ha stabilito martedì che il procuratore regionale Dmitry Latyshev, colui che ha dato l'ordine di distruggere il carico, sia andato troppo oltre la sua autorità.
L'ex co-proprietario della Yevroset, Yevgeny Chichvarkin ora vive in Inghilterra e combatte contro una richiesta di estradizione. Quest'ultimo dichiara che i telefoni sequestrati facevano parte di una campagna per costringere la propria compagnia a pagare tangenti agli ufficiali preposti.

Se le dichiarazioni sono vere Chichvarkin, dalla semplice distruzione di telefoni il caso si sposta sull'estorsione e il ricatto.

[Via CellularNews]

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: