La legge Pisanu contro il WiFi libero in Italia potrebbe essere bloccata a breve

PisanuTutti lamentano dello scarso sviluppo del WiFi in Italia. Tutta colpa di una legge: la 155/2005 detta anche Legge Pisanu. Nata alla luce degli attentati delle Torri Gemelle americane, il testo normativo prevede regole molto rigide per l'uso del WiFi.

L'articolo 7, nello specifico, vieta il WiFi aperto per evitare di dare ai "presunti terroristi" la possibilità di avere uno strumento per comunicare. I coffee shop, ad esempio, hanno bisogno di un particolare permesso dalla Questura e devono schedare, conservando tutte le informazioni in merito, tutti coloro richiedono l'accesso alla rete.

Una legge ingiusta, attiva solo in Italia. Un recente accordo bipartisan, quindi voluta sia dalla destra che dalla sinistra, tenta di abrogare la Legge Pisanu. La proposta è stata redatta dai parlamentari Gentiloni, Lanzillotta e Barbareschi. Franco Bernabè, amministratore di Telecom Italia, si è dichiarato contro l'abolizione ma a favore di strumenti di identificazione degli utenti più rapidi.

Ci auguriamo che una modifica sia effettuata quanto prima in modo da poter utilizzare i nostri dispositivi mobili con le reti WiFi aperte.

[via webmasterpoint]

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: