Google Now avviserà di negozi in zona nei quali acquistare la merce cercata

Google trova un'altra maniera di servirci la pubblicità personalizzata: in futuro Google Now ci avviserà della presenza di negozi in zona se abbiamo cercato delle merci che hanno disponibili.

Google ha aggiornato Google Now con una nuova feature pensata non solo per gli amanti dello shopping, ma anche per le proprie casse: ora il servizio di interazione smart presenterà delle card che notificano della presenza di negozi in zona circostante, se noi abbiamo fatto delle ricerche su Google di merce che è offerta da tali esercizi commerciali.

Come al solito andiamo un po’ alla cieca per quello che riguarda l’effettivo uso dei nostri dati da parte della corporation, uno dei problemi maggiori per la nostra privacy e una delle chiavi di volta della campagna Scroogled della concorrente Microsoft. Per esempio, ci è completamente ignoto il periodo di tempo in cui Google Now conserverà i dati delle ricerche e continuerà a darci suggerimenti in merito. È piuttosto fastidioso pensare di ricevere pubblicità geo-localizzata su negozi di scarpe quando abbiamo già fatto tutti gli acquisti di stagione, per esempio.

Per la stessa ragione speriamo moltissimo che ci sia anche un limite al numero di oggetti di cui Google Now terrà traccia. Sarebbe un tipo di spam tutto nuovo e fastidioso se venissimo bombardati da questo utile “servizio”. Considerato che Google Now per Android è un tool che appartiene alla corporation che gestisce e crea il nostro sistema operativo, liberarsene sarebbe problematico. Al momento in effetti non abbiamo notato neppure una sola opzione di opt-out per disattivare il servizio.

È certamente utile scoprire se quello che cerchiamo esiste nella nostra zona, per poi andare a colpo sicuro nel negozio giusto. Il potenziale per rendere questo servizio inutile e fastidioso, però, è immediatamente evidente.

Pubblicità in un formato tutto nuovo


google-now-2

Lo scopo di Google è ovviamente quello di vendere ai negozi “fisici” pubblicità, provando loro una volta per tutte che il motore di ricerca ha una utilità anche nel mondo reale. La pubblicità è una delle più grossi fonti di guardagno per Google, e trovare una maniera per estenderla anche a tutti i punti vendita, botteghe e grandi magazzini sulla faccia della Terra sarebbe incredibilmente remunerativo.

Visto e considerato che gli smartphone ormai sono un apparecchio comunissimo, quasi tutti sarebbero nel prossimo futuro raggiungibili da questo servizio.

Via | Google

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail