BlackBerry Passport, presentato il nuovo smartphone quadrato destinato ai businessmen

BlackBerry ha annunciato ufficialmente l'arrivo del suo nuovo BlackBerry Passport, uno smartphone atipico, con un comparto tecnico potente ed una forma particolare, che non si rivolge alla categoria consumer bensì al mondo del business.


BlackBerry-Passport

I continui sforzi di BlackBerry di ricavarsi una nicchia nel settore consumer del mercato mobile, nel corso degli ultimi anni, non sono stati molto fruttuosi. Modelli come il BB Z30 ed il Q10 sono risultati essere dei terminali discreti che hanno però dovuto competere con prodotti già testati e stracolmi di funzioni ed app indirizzate all'utente medio.

La società canadese però non è affatto deceduta e, dopo un riassestamento ad opera del nuovo CEO John Chen, ha ripreso lo sviluppo di smartphone muovendosi questa volta in un territorio dov'è più forte: il settore business.

Il BlackBerry Passport, da poco presentato ufficialmente, si rivolge proprio a quella categoria di utenti che hanno bisogno di un telefono affidabile, in grado di accompagnarli nel lavoro, lo stesso target che in passato ha reso il marchio della Mora uno status symbol tra i businessmen.

Il Passport ha già raggiunto le mani di diversi “tester” che ci offrono qualche recensione grazie alla quale possiamo farci un'idea in suo proposito.

Dal punto di vista del design, BlackBerry ha scelto di dare al proprio smartphone alcuni connotati particolari. La forma è squadrata ed il telefono risulta grande ed ingombrante già alla vista (il nome descrive perfettamente il suo aspetto). Viste le dimensioni, in effetti, potrebbe risultare scomodo da utilizzare con una mano. Pare che sia però estremamente solido e resistente agli urti e la tastiera QWERTY, marchio di fabbrica di BB, è ben disegnata ed offre uno strumento indispensabile agli utenti cui è indirizzata.

Quanto a software il Passport si basa su BlackBerry 10.3 e contiene tutti i software tipicamente proposti dalla compagnia, come un sistema di mail, messaggi e notifiche ottimizzato per un uso continuo e sistematico. Il sistema operativo in se è forse un po' complicato rispetto ai più intuitivi Android e iOS, mentre l'introduzione dell'Amazon Store - che contiene app per Android – apre le porte ad un nuovo flusso di software, sebbene non siano quelli ufficiali di Google. È presente anche un assistente digitale, BlackBerry Assistant, che però non sembra raggiungere i livelli di Siri e Cortana.

La compagnia canadese non si è affatto risparmiata quanto a dotazioni hardware: il Passport, sotto il display quadrato da 4,5 pollici con risoluzione 1440 x 1440, ospita un processore quad-core Snapdragon 801 a 2,2 GHz, 3GB di RAM, 32GB di memoria interna, batteria da 3450mAh ed una fotocamera da 13 megapixel che sembra in grado di eseguire dei buoni scatti.

Il telefono verrà commercializzato in Europa – per ora in Francia e Germania – ad un prezzo di 649€.

Via | TheVerge.com

  • shares
  • Mail