5 rumor interessanti su Android L(ollipop)

Oltre a Material Design, c'è dell'altro nel futuro di Android Lollipop. Vediamo assieme alcune delle voci più interessanti sulle feature del prossimo sistema operativo mobile di Google.

Android L, 5 ragioni per aspettarlo

Possiamo dire che la prossima versione di Android è sicuramente la più interessante degli ultimi anni, e forse sono tutti particolarmente concentrati sulla rivoluzione della sua grafica, che non solo vede un superamento del look Holo, ma proprio un cambio generazionale di design e di principi software sotto al segno di Material Design.

Ma la GUI non è l’unica cosa a cambiare in Android L, che ormai siamo sicuro si chiamerà Android Lollipop. Ci sono altre novità importanti, e altre ancora stanno pian piano venendo alla superficie grazie a leak e indiscrezioni. Cerchiamo di mettere ordine su quello che si sa - o meglio si crede di sapere - sul futuro OS:

Android L sarà Lollipop


Con le pubblicità che compaiono in giro per il mondo

abbiamo pochi dubbi che il nuovo Android si chiamerà Lollipop, ma in questo momento lo scultore che si occupa delle statue che decorano il quartier generale di Mountain View sta “trollando” gli utenti con il nome Licorice. Francamente se fossi Google eviterei la liquirizia, perché al contrario dei gelati, del KitKat e dei lecca lecca, la percentuale di persone che detestano questo derivato vegetale nerastro è straordinariamente elevata.

Android L sarà lanciato a giorni?


Google è rimasto silenzioso sulla cronotabella dello sviluppo di Lollipop. SamMobile, che recentemente ha messo mano a una distro per gli sviluppatori Samsung, è stata l’unica testata online ad arrischiare qualche data, catturata dalle loro fonti e focalizzata su Samsung, che sembra essere parecchio indietro

Considerato che il lancio deriva non solo dallo sviluppo dell’OS, ma anche dal grado di rifinitura dei primi device che lo faranno girare, ci sembra francamente strano che Lollipop possa giocare un ruolo davvero importante questo Natale, se si eccettuano le uscite Nexus. Infatti il Nexus 9 e Nexus 6 sono imminenti, potremmo avere ottime notizie nei prossimi giorni…

I terminali che saranno aggiornati ad Android L


Sappiamo che ci saranno parecchi smartphone “dell’anno scorso” che saranno aggiornati al nuovo sistema operativo. Tra di essi il Motorola X vecchio (e quello nuovo), l’HTC One M7 e M8. Per quanto riguarda la corea, non abbiamo informazioni affidabili, ma ci sono buone speranze per la famiglia Samsung Galaxy S5 ed S4, il Galaxy Note 3 e 4 e qualcuno dei loro rivali LG.

Android L sarà super sicuro


Lollipop sarà la prima versione del sistema operativo di Google a crittografare la totalità dei dati degli utenti. Detto chiaramente, si tratta di una rappresaglia nei confronti del governo statunitense (che si dice "preoccupato" dalla svolta), che fino ad oggi era “tenuto buono” da Google, da Apple e dagli altri con accessi riservati e altri aiuti alle indagini di polizia.

Dopo che Snowden ha rivelato l’incredibile profondità degli abusi del controspionaggio a stelle e strisce, Silicon Valley ha dovuto ribellarsi a causa della pressione popolare, una mossa finora resa impossibile dalla fitta rete di ricatti più o meno occulti che le autorità facevano pesare alle big della tecnologia. Perdere la clientela, in particolare quella corporate, è un tipo di sacrificio impossibile per una multinazionale, anche se messa di fronte a possibili sgambetti di tipo statale.

Android L sarà multifinestra e dual screen


nexus2cee_multitask_thumb1-620x415

Una delle novità di cui si chiacchera di più sarà la capacità nativa di supportare due app contemporanee su due finestre separate, ma sullo stesso schermo. Queste feature ci sono già su alcuni terminali con un grosso display, ma Google intende renderle native per il sistema operativo, esattamente come capita anche per la modalità di risparmio energetico.

Tablet e phablet ringrazieranno certamente!

  • shares
  • Mail