L'app della settimana: Nokia HERE Maps ora disponibile su Google Play Store

Nokia HERE arriva come beta per tutti gli handset Android. Si tratta di un promettente navigatore che darà del filo da torcere a Google Maps.

Aggiornamento 11 dicembre 2014
Nokia HERE sta avendo un successo non indifferente su Android, dove oltre un milione di utenti ha deciso di scaricarlo e provarlo nonostante il programma di navigazione del brand finlandese fosse ancora in beta.

E quella che è comparsa oggi sul Google Play Store è ancora una beta, ma è finalmente disponibile sul negozio online di Google, marcando una nuova stagione per questo navigatore che sembra davvero apprezzato da chi si è offerto per il collaudo. Non serve più sideloading: ora si può passare “dall’ingresso principale” di Android.

La nuova versione è migliore di quella che abbiamo provato a scaricare oltre un mese fa, e ci fa intendere che il team di sviluppatori è stato decisamente impegnato in queste settimane a rendere l’esperienza più fluida e piacevole e ad aggiungere feature.


Un rivale per Google Maps?


Nuova beta Nokia HERE

Ora sono 118 i paesi serviti da Nokia HERE, anche luoghi per noi remoti come Suriname, Sri Lanka e Burkina Faso. Ma probabilmente non mi state leggendo da nessuno di questi posti e sarete più interessati a sapere come il navigatore si comporta nella vita di tutti i giorni. Sono piuttosto felice di riportare che le sue funzioni sono innovativi e abbastanza stabili:

  • Navigazione Guidata a voce: funziona piuttosto bene, sia con una modalità mappa 2D che 3D, e la modalità panorama per chi preferisce girare il telefono e avere un campo visivo migliore. Le condizioni del traffico sono segnalate distintamente, e la navigazione si può iniziare e interrompere con un tocco delle dita. Si può personalizzare il percorso escludendo autostrade, avviando il controllo della velocità massima, disattivando la voce e così via.
  • Gestione mappe offline: al contrario di altri servizi di navigazione popolari, Nokia HERE parte dal presupposto che le vostre mappe le vogliate sul device, in modo da non doversi collegare a Internet. Se volete andare all’estero, avrete le strade in barba al roaming, e l’opzione per scaricare le mappe è ben visibile sul menu dell’app.
  • Navigazione a piedi: le funzioni sono potenti e aggiornate, e ci sono anche gli orari dei servizi pubblici e le varie opzioni che consentono di scegliere il percorso migliore.
  • Integrazione con Glympse: volete far sapere dove siete? Nessun problema, HERE è integrato con Glympse, che abbiamo visto qualche settimana fa.
  • Web app: si aggiorna anche here.com, la web app del servizio. Usando lo stesso account, si può subito usare da browser tutto il potenziale di HERE, in modo da integrare quello che facciamo su PC con quello che poi faremo con lo smartphone in navigazione.

In conclusione, l’offerta di Nokia è sempre più attraente, e questo rivale di Google non ha alcuna intenzione di farsi intimidire dalle dimensioni del suo avversario.

22 ottobre 2014

Nokia HERE beta ora disponibile per i device Android a partire da Jelly Bean


Nuova beta Nokia HERE

Nokia sparisce dagli handset Lumia ma il suo nome resta nel mondo dei software. A parte un launcher, infatti, il brand è ancora vivo grazie al proprio set di mappe più navigatore, Nokia HERE, che è comparso nei Galaxy di Samsung sotto forma di beta qualche mese fa.

Ora Nokia HERE non è ancora pronto per un lancio in grande stile su Google Play Store, ma diventa una beta disponibile per una lista di device compatibili con esso. Serve una versione del sistema operativo Android che sia 4.1 Jelly Bean oppure superiore, che al giorno d’oggi è relativamente comune nei terminali relativamente recenti.

Nokia HERE funziona in maniera leggermente diversa dalla maggior parte dei navigatori oggi presenti sul mercato. Si appoggia molto di più al ricevitore GPS del nostro telefono, al punto che lo usa in modo esclusivo per stabilire la nostra posizione sulle mappe. Si può settare tutto affinché sia offline, a patto di avere abbastanza RAM e spazio di archiviazione disponibile, rendendo superflua una connessione stabile al nostro operatore mobile. Nokia HERE, di fatto, è tra le poche applicazioni di mappatura e navigazione che è pensata specificamente per funzionare bene anche dove non c’è campo - e sempre potenzialmente, è anche quella che costa di meno, pesando pochissimo sul nostro piano dati, se gli update sono fatti su Wi-Fi. In ogni caso HERE è configurato per salvare nella memoria del telefono le mappe usate frequentemente, o anche quelle verso le quali ci stiamo dirigendo.

Per il momento, in ogni caso, questo pacchetto software è decisamente una beta. Una versione demo estremamente promettente, studiata per superare lo scoglio della pesante concorrenza di Google Maps - già presente su tutti i cellulari Android. Sento di dover spezzare una lancia a favore del brand finlandese, che sembra aver differenziato parecchio la propria offerta, spingendo per risolvere i problemi di questo mercato in una maniera innovativa.

Dovrete caricare manualmente Nokia HERE, che trovate a questo indirizzo. Inoltre dovrete essere pazienti con i bug che saranno indubbiamente fastidiosi.

  • shares
  • Mail