Honor 6, presentazione a Berlino: Huawei crea un nuovo brand (e uno smartphone) per i giovani

Il nostro Mirco Magni è andato a Berlino per la presentazione di Honor, un telefono importantissimo per la futura strategia commerciale del colosso cinese Huawei - e si tratta di un terminale estremamente interessante.

Huawei Honor, lancio ufficiale a Berlino

Abbiamo mandato il nostro invato Mirco Magni a Berlino, ospite di Huawei, per il lancio del nuovo terminale del brand cinese. Si tratta dell'atteso Honor 6, che va ad affiancare l'Huawei Ascend P7 nella categoria medio-alta. Come avevamo già notato negli ultimi mesi, Huawei punta molto sul look dei propri terminali e l'Honor sembra davvero "un killer", super sottile e dalle linee pulite. Il suo display sarà un 5" 1080p di tutto rispetto e ci sarà Android KitKat e non il nuovissimo Lollipop a girare sul processore OctaCore Kirin big.LITTLE.

Man mano che il nostro Mirco ci comunica le sue impressioni grazie all'aiuto di Twitter, noi aggiorneremo questo post con tutti i dettagli del caso, compresa la scheda tecnica e il costo di questo terminale, che si annuncia particolarmente interessante. Grazie al suo sito ufficiale, Huawei ha dichiarato che l'Honor non sarà nei negozi e non sarà soggetto a contratti da parte dei gestori, sarà evidentemente venduto online da Huawei, un po' come fanno Oppo, OnePlus e Xiaomi.


A quanto pare Huawei ha deciso di fare un piccolo "spin-off" con il marchio Honor, donandogli, nelle parole dei suoi PR, "pari dignità" rispetto al marchio Huawei. Questo vuol dire che non sarà "Huawei Honor", ma solo Honor, un brand con un'immagine e marketing individuali, espressamente rivolto ai giovani tra i 18 e i 25 anni.

Le ambizioni di Huawei sono di vendere 2 milioni di Honor in Europa. Ed ha fatto le cose in grande stile, con 16 centri ricerca e sviluppo con 7000 dipemdenti, investimenti per piu di un miliardo di euro. Si tratta di un piano in grande stile per la distribuzione globale. Honor comunque non si esaurirà in questo singolo smartphone, denominato Honor 6, ma è destinato a essere un brand completo, che ovviamente - dato i tempi che corrono - non potrà stare lontano dalle categorie più "hot" come gli smartwatch e i wearable in genere, e la domotica e la tecnologia per la casa.

Il parere del nostro inviato Mirco


Honor 6, Huawei presenta un nuovo brand a Berlino

Le prime impressioni sul nuovo smartphone sono buone. Il telefono appare molto leggero e ben assemblato, il design è abbastanza piacevole, anche se alcune soluzioni, come ad esempio la parte piuttosto spessa alla base dello schermo, rovinano un po' lo stile pulito del device. Prendendo in mano il telefono si ha una sensazione di uno smartphone abbastanza robusto, con schermo Gorilla Glass 3 abbinato ad un retro creato tramite la sovrapposizione di diversi strati di materiali, per un look semplice ed elegante.

I tasti per l'accensione e per regolare il volume hanno un buon feeling, mentre i pulsanti utilizzati per comandare il sistema Android, integrati nello schermo, potrebbero non piacere a chi è abituato ad avere tasti a sfioramento nella parte sottostante al touchscreen. Buono invece complessivamente il primo impatto con la fluidità d'utilizzo. Honor 6 è scattante grazie al processore a 8-core ed alla RAM Dual Channel da 3 Gb, delle caratteristiche d'alta gamma per un telefono proposto a €299.

Provando la fotocamera ci si può accorgere di come il nuovo Honor 6 dia molta importanza alla multimedialità. La fotocamera appare veloce e reattiva, permettendo all'utente di poter controllare moltissimi parametri, tra cui l'esposizione manuale e la messa a fuoco. La qualità delle immagini scattate appare buona con lo schermo che sembra avere una resa dei colori di buon livello abbinata ad una risoluzione nitidissima.

Honor 6, come è fatto e come funziona


Honor 6, Huawei presenta un nuovo brand a Berlino



Il nuovo terminale Honor 6 fa di tutto per essere al centro delle mode attuali, e quindi ha - per fare un esempio - dispositivi fotografici piuttosto all'avanguardia. Per rispondere alle necessità di chi si fa trascinare dalla mania dei selfie, per esempio, questo smartphone mette a disposizione una modalità di selfie panoramico che consente di immortalare tanto l'utente quanto il suo gruppo di amici, o la zona circostante. Non più un francobollo, insomma ma una foto vera. Il cellulare avrà una fotocamera posteriore da 13 megapixel e frontale da 5 megapixel con All focus Mode.


Il processore, come avevamo preventivato, si conferma essere un octa-core. La connettività è ereditata da Huawei, e questo può essere solo un bene considerando l'incredibile know-how dell'azienda in questo campo: Honor 6 è completo di 4G LTE Cat6 da 300 mbps. Il display mantiene le promesse con i suoi 5 pollici.

Ma le novità non finiscono qui!

Honor 3c, ottimo terminale a prezzo formidabile



  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: