Microsoft sistema un bug su Windows Phone 7

windows phone 7

Secondo quanto rivelato da Long Zheng di istartedsomething, Microsoft ha risolto un grosso bug di Windows Phone 7 che causava un addebito maggiorato ai residenti Australiani e di altri mercati al di fuori degli USA. Il bug aggiungeva delle tassse per transazione internazionale all'acquisto di applicazioni e giochi, rendendoli molto più costosi al di fuori degli Stati Uniti. La causa dell'errore è stata attribuita ai centri di pagamento che risultavano "stranieri" rispetto ai mercati servizi.

Il centro delegato ai pagamenti per l'Australia si trova in realtà a Singapore e applicava un sovrapprezzo alle app acquistate al di fuori dell'Asia Pacifica. L'addebito maggiorato non si verificava per ogni cliente o per ogni acquisto, ma solo in combinazione con l'utilizzo di alcuni dati bancari o carte di credito. Microsoft ha già risolto il problema in Australia e sta lavorando negli altri paesi in cui il fenomeno si è verificato.

La compagnia deve però risolvere anche un altro problema: molti utenti hanno lamentato un consumo di traffico dati inspiegabile. Micrisoft ha attribuito la colpa ad una compagnia di terze parti, più precisamente al servizio Yahoo! Mail.

[Via istartedsomething]

  • shares
  • Mail