Broadcom e il nuovo chip Dual Core da 1.1 GHz pensato per Android


Quando nomi conosciuti a tutti come Intel e NVIDIA si lanciano nel mercato di cellulari e tablet è difficile non capire che il piatto è ghiotto. E' per questo che un produttore storico del mondo degli smartphone non si può permettere di vivere sugli allori .

Broadcom ha scelto uno dei cavalli favoriti su cui puntare e il fantino che lo cavalcherà è un nuovo chip chiamato BCM28150. Dietro a questa sigla si nasconde un erede di gran lunga migliore al padre (uscito a Dicembre 2010), caratterizzato da un processore dual-core ARM Cortex A9 da 1.1 GHz che strizza l'occhio proprio a Android.

A bordo anche un modem HSPA+ a 21 Mbps e VideoCore IV VPU (vector processing unit). Tutto questo si traduce in più potenza con il supporto di una fotocamera da 12 megapixel, video e giochi 3D a 1080p, uscita HDMI e le ormai vecchie tecnologie (WiFi, GPS e Bluetooth, trio ormai standard per gli smartphone moderni).

In particolare la piattaforma di test con Android 2.3 ha permesso di registrare video HD 1080p a ben 60 FPS, riprodurre video sullo schermo da 4.3 pollici WVGA e in contemporanea su un monitor esterno in HDMI a 1080p con 60 FPS (il tutto con consumi molto bassi) e supportare fino a 20 megapixel per la fotocamera. Cosa altro potrà fare? Lo vedremo a Barcellona al MWC, stay tuned!

  • shares
  • Mail