Nokia perde il 24% di share dopo l'annuncio dell'accordo con Microsoft

Nokia

Nokia ha visto le proprie quote di mercato azioni scendere di un 11% il giorno in cui il CEO Stephen Elop ha annunciato la partnership con Microsoft, ma da allora le cose sembrano essere precipitate oltre. Dopo l'annuncio, le due compagnie hanno tenuto delle conferenze stampa separate al MWC 2011, ma Nokia ha continuato a perdere, arrivando ad un 24.64% in meno di share a partire dal 10 Febbraio scorso.

L'annuncio di Elop avrebbe distrutto un quarto del valore di mercato dell'azienda nel tempo di una sola conferenza stampa: si tratta di un fortissimo segnale di ciò che il mercato pensa della nuova strategia Nokia. MobileMentalism ha voluto fare un salto indietro nel tempo indagando nell'archivio di TechCrunch e scoprendo i rumor di un potenziale accordo tra le due compagnie risalente all'anno scorso.

Sia Nokia che Microsoft, infatti, non riuscivano a scavarsi un posto rilevante sul mercato: Nokia è stata progressivamente messa da parte poichè così concentrata sull'hardware da non incontrare le nuove necessità di mercato a riguardo dello sviluppo software (come Android e iPhone). Microsoft, da parte sua, si trovava a dover combattere la propria immagine di produttrice di software per computer per potersi affermare nel mercato mobile. Già allora, quindi, sembrava avesse senso un'unione tra le due.

Se il tentativo è quello di salvare due colossi e produrre un concorrente forte sul mercato, l'utente medio sembra non essere d'accordo con questo progetto e Nokia pare pagarne le conseguenze, almeno per il momento. Qualcuno fa notare come "da due dinosauri non si produca un mammifero, ma sempre un dinosauro"; pensate che le acque si calmeranno o la situazione precipiterà oltre?

Grazie a Soter per la segnalazione.

[Via MobileMentalism]

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: