Samsung Bada diventerà Open Source il prossimo anno

bada

Secondo una rivelazione del Wall Street Journal, Samsung sta pianificando di trasformare Bada in una piattaforma per smartphone Open Source, il tutto entro il prossimo hanno. Le società che generalmente hanno le proprie piattaforme, con un discreto successo poi, non sono molto inclini ad aprirle a tutti e ad offrire agli sviluppatori la possibilità di migliorarle. Se invece queste piattaforme sembrano avere qualche problema o non decollare come previsto, tentare la strada della community Open Source può aiutare molto.

A volte gli sforzi vengono ripagati con un successo, come nel caso di Firefox, in altri meno come l'esperimento Symbian di Nokia. Tentare, però, non nuoce. Per alcuni, la possibilità che Samsung trasformi Bada in un sistema aperto è un segno di debolezza, quasi un segno che l'OS non ha avuto il successo sperato sul mercato. I pareri positivi degli utenti, invece, ci sono da sempre, ma forse Samsung ha pensato di voler arrivare ancora più lontano: non ci vedo nulla di male.

Bada non è un vero e proprio sistema operativo, ma un middleware: un framework per le applicazioni e strati di interfaccia utente che girano su kernel Nucleus. Il kernel non potrà essere aperto, perchè appartiene ad altri e non a Samsung, ma Bada è stato comunque pensato per essere indipendente. È possibile che l'attuale kernel RTOS venga rimpiazzato con un OS basato su Linux e i rumor portavano proprio a MeeGo. È possibile che Samsung utilizzi kernel MeeGo in Bada?

Intel non sembra aver cancellato o sospeso i progetti riguardo a MeeGo, come invece si rumoreggiava nelle scorse settimane, quindi qualcosa bolle in pentola. Se Samsung vuole gettarsi a capofitto nella concorrenza con Android, iOS e Windows Phone, la decisione di aprirsi all'Open Source potrebbe costituire la mossa vincente, conquistando anche la fetta di mercato che desiderava utilizzare MeeGo prima dell'abbandono di Nokia. Non resta che attendere il prossimo anno e verificare cosa accadrà.

Via | WallStreetJournal

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: