Samsung Galaxy Note 5, la S-Pen si blocca se inserita in modo incorretto

note-5-s-pen-incastrata.png

Poco meno di un paio di settimane fa Samsung ha presentato, assieme alla nuova flagship Galaxy S6+, anche la nuova generazione di phablet Galaxy Note 5. Si tratta indubbiamente di un dispositivo potente ed interessante ma, a quanto pare, è anche afflitto da un difetto che potrebbe far versare più di qualche lacrima agli utenti meno attenti.

Si tratta di un difetto di design che coinvolge l'emblematica S-Pen ed il suo alloggiamento. Inserendo infatti il pennino capacitivo nel senso opposto rispetto a quello previsto, lo strumento potrebbe incastrarsi nel suo alloggiamento a causa del meccanismo di blocco. In seguito a ciò, tentare di estrarlo senza usare molta attenzione e delicatezza – e molto probabilmente anche in quel caso – potrebbe causare un danno rilevante e permanente al Note 5.

Il motivo viene illustrato in un teardown effettuato da 9to5Google: non è tanto la leva di blocco la parte più sensibile del meccanismo bensì una seconda levetta, che si occupa di rilevare la presenza della penna, a rompersi in caso di incidente. Questo non compromette in alcun modo l'uso del telefono o della S-Pen ma priverebbe il dispositivo di tutte quelle funzioni che si attivano automaticamente al momento dell'estrazione o dell'inserimento del pennino.

Rimediare al danno è difficile anche smontando lo smartphone stesso – operazione già di per se complicata. Samsung si mette al sicuro asserendo che il manuale del Note 5 istruisce chiaramente l'utente a non inserire l'S-Pen dalla parte sbagliata.

Probabilmente il produttore non ha tutti i torti ma non è certamente piacevole un simile difetto in grado di compromettere alcune delle funzioni principali di un gadget da 800€.

Via | 9to5Google

  • shares
  • Mail