Samsung Galaxy Note 7 richiamato ufficialmente per il rimpiazzo negli USA

Sono ormai diverse settimane che il Samsung Galaxy Note 7, il più recente phablet top di gamma della compagnia coreana, è protagonista di una turbolenta sequenza di eventi causata dall'eslposione della batteria di alcune delle unità già in circolazione tra gli utenti.

A confermare i precedenti annunci dell'azienda ora c'è anche l'U.S. Consumer Products Safety Commission (CPSC), agenzia statunitense che promuove la sicurezza degli utenti per proteggerli da rischi ingiustificati. La commissione ha infatti pubblicato un richiamo ufficiale per tutti i dispositivi Note 7 potenzialmente pericolosi che gli utenti ancora possiedono ed utilizzano.

Smentita la possibilità di spegnimento in remoto tramite “kill-switch”, Samsung ha comunque emesso un richiamo preliminare, impegnandosi a sostituire uno per uno tutti i phablet interessati dal difetto. Questo però non sembra aver fermato gli utenti che ancora continuano ad utilizzare il Note 7, nonostante tutti gli avvertimenti e le contromisure adottate. Stando ai dati raccolti da alcune agenzie di analisi l'utilizzo dello smartphone non sembra essere diminuito affatto dal giorno della prima comunicazione.

La CPSC avverte gli utenti che dovrebbero cessare immediatamente di utilizzare il Note 7 e spegnerlo definitivamente per poi contattare il proprio operatore telefonico, il punto di vendita o Samsung stessa, qualunque sia il rivenditore da cui è stato acquistato. Secondo un portavoce dell'agenzia Samsung non è stata affatto efficiente nel gestire il problema cercando di risolvere tutto in prima “persona”.

L'azienda coreana è già comunque alacremente al lavoro per la produzione dei dispositivi sostitutivi. Stando ai rapporti Samsung avrebbe spedito in tutto 2,5 milioni di unità nei mercati interessati, ma solo 400.000 di essere sono effettivamente in circolazione. I nuovi dispositivi dovrebbero essere pronti nei prossimi giorni: stando a quanto pubblicato da ZDnet, una volta lanciate, le nuove unità saranno riconoscibili attraverso una differente colorazione del simbolo della batteria sul display.

Via | TheVerge

  • shares
  • Mail