OnePlus 6T, nuove gesture di navigazione

Il 29 ottobre verrà annunciato l'atteso OnePlus 6T. Dopo aver fornito alcune specifiche hardware, il produttore cinese ha ora svelato che la versione di OxygenOS installata sullo smartphone avrà una nuova interfaccia. Essendo basato su Android 9 Pie, gli utenti troveranno anche una diversa modalità di navigazione tramite gesture.

Il lavoro di sviluppo viene effettuato da un team specializzato e denominato FSE (Fast, Smooth e Efficient). L'obiettivo è sfruttare l'hardware al massimo, offrendo un'esperienza d'uso ottimale. OxygenOS 9.0, la versione che verrà sicuramente installata sul OnePlus 6T, introdurrà diverse novità, la prima delle quali è un'interfaccia rinnovata che renderà più intuitivo l'accesso alle varie funzionalità.

Il produttore ha migliorato la parte software della fotocamera, quindi gli scatti avranno una maggiore qualità. Inoltre sono state aggiunte le gesture di navigazione. Una di esse (swipe verso destra) permette di visualizzare le ultime due app recenti, mentre premendo il pulsante di accensione per 0,5 secondi si attiva Google Assistant. Le gesture sostituiscono in pratica i tre pulsanti on-screen di Android.

La nuova versione di OxygenOS include anche "ottimizzazioni energetiche". Grazie all'intelligenza artificiale, lo smartphone rileva l'assenza di interazione da parte dell'utente (ad esempio quando dorme) e riduce le attività in background con conseguenti benefici per l'autonomia.

Il OnePlus 6T dovrebbe avere uno schermo OLED da 6,4 pollici con notch a goccia (waterdrop), processore Snapdragon 845, 6 o 8 GB di RAM, 64/128/256 GB di storage, dual camera posteriore da 20 e 16 megapixel, fotocamera frontale da 16 megapixel e batteria da 3.700 mAh. Confermata la presenza del lettore di impronte digitali in-display e l'assenza del jack audio da 3,5 millimetri.

  • shares
  • Mail