Google Assistant, nuove funzionalità nel 2019

Dopo aver divulgato alcuni dati sulla diffusione del suo assistente personale, l'azienda di Mountain View ha sfruttato il CES 2019 di Las Vegas per annunciare le numerose novità che interesseranno Google Assistant nel corso dell'anno, tra cui l'integrazione in Google Maps e il supporto dei dispositivi per la smart home.

Google ha avviato la distribuzione di un aggiornamento che porterà l'assistente in Google Maps per Android e iOS, consentendo di usare la voce per inviare agli amici una stima dell'orario di arrivo. Sarà possibile pronunciare il comando "Hey Google, portami a casa" per avviare l'app e ricevere assistenza durante il viaggio. Su Android lavorerà con i servizi di messaggistica più popolari, come WhatsApp, Telegram, Messenger, Hangouts, Viber e Android Messaggi.

Google Assistant aiuterà anche l'utente nella gestione dei viaggi, verificando lo stato del volo (inizialmente solo negli Stati Uniti), inviando una notifica per il check-in, prenotando una camera in hotel e tenendo traccia dell'itinerario. Attivando la specifica impostazione potrà rispondere alle richieste anche sul lockscreen. La nuova funzione Interpreter Mode, disponibile sui dispositivi Google Home e Smart Display, consentirà la traduzione in tempo reale in 27 lingue.

Google Assistant verrà integrato in numerosi device di terze parti, grazie alla piattaforma Google Assistant Connect. Al CES 2019 sono stati già mostrati alcuni prodotti, come l'orologio smart di Lenovo con schermo da 4 pollici, le lampadine Philips Hue, gli altoparlanti Sonos e varie Android TV di Sony, Hisense e TCL.

  • shares
  • Mail