Vivo Apex 2019: schermo AMOLED, Snapdragon 855 e modem 5G

I produttori cinesi hanno deciso di stupire gli utenti con smartphone veramente innovativi. A poche ore dall'annuncio del Meizu Zero anche Vivo ha presentato un dispositivo privo di porte e pulsanti. Il Vivo Apex 2019 è tuttavia un "concept phone", quindi non arriverà sul mercato. Sarà tuttavia un riferimento per i futuri modelli, probabilmente della serie NEX.

Il Vivo Apex 2019 possiede un telaio unibody in vetro (colori bianco, nero e grigio). Le uniche aperture sono quelle in corrispondenza delle due fotocamere posteriori e del flash LED. Lungo i quattro bordi non ci sono pulsanti, porte e slot. Invece dei tradizionali pulsanti di accensione e volume sono stati integrati sensori touch sensibili alla pressione. La ricarica della batteria non avviene tramite porta USB Type-C, ma tramite un piccolo connettore magnetico sul retro.

Invece della comune SIM card, lo smartphone prevede l'uso di una eSIM. Mancano inoltre lo slot microSD, il jack audio da 3,5 millimetri e le griglie per gli altoparlanti. Il suono viene trasmesso attraverso lo schermo, grazie alla tecnologia Body SoundCasting. Per non rovinare l'estetica, Vivo ha eliminato anche la fotocamera frontale.

Il lettore di impronte digitale è in-display (ottico), quindi è sotto lo schermo AMOLED da 6,39 pollici. Il Vivo Pex 2019 integra un processore Snapdragon 855, 12 GB di RAM, 256/512 GB di storage, dual camera posteriore da 12/13 megapixel e modem Snapdragon X50 5G. Maggiori informazioni sullo smartphone potrebbero essere diramate durante il Mobile World Congress 2019 di Barcellona.

  • shares
  • Mail