Facebook Libra, la moneta digitale per WhatsApp

Facebook Libra

Dopo mesi di indiscrezioni, Facebook ha finalmente annunciato la sua criptovaluta. Il suo nome è Libra, mentre il portafoglio digitale si chiama Calibra, come la sussidiaria dell'azienda di Melnlo Park. Gli utenti potranno effettuare le transazioni tramite WhatsApp, Messenger e l'app standalone per iOS e Android. Il servizio verrà lanciato nel 2020.

Facebook spiega che l'obiettivo di Calibra è consentire a tutti di accedere ai servizi finanziari. Quasi metà degli adulti nel mondo non hanno infatti un conto bancario e quasi il 70% delle piccole aziende nei paesi in via di sviluppo non ha accesso al credito. Grazie al portafoglio digitale sarà possibile inviare e ricevere Libra con uno smartphone in maniera gratuita o pagando commissioni più basse di quelle imposte dalle banche.

In futuro verranno aggiunti più servizi, come la possibilità di pagare le bollette, pagare il caffè con la scansione di un codice o salire su un mezzo pubblico senza contanti. Facebook dichiara che il denaro e le informazioni degli utenti rimarranno al sicuro. Verrà utilizzato lo stesso sistema di verifica e le stesse tecnologie anti-frode delle banche tradizionali. Ci sarà inoltre un sistema automatico che monitora le attività e rileva eventuali comportamenti fraudolenti.

L'azienda di Menlo Park garantisce il massimo rispetto per la privacy. Calibra non condividerà le informazioni dell'account e i dati finanziari con Facebook o terze parti senza il consenso esplicito dell'utente, tranne nei casi in cui viene richiesto della legge. Non verranno quindi sfruttate per visualizzare inserzioni pubblicitarie personalizzate.

La criptovaluta verrà supervisionata dalla Libra Association, un'organizzazione non-profit con sede a Ginevra (Svizzera) e fondata da Facebook e altre 27 aziende, tra cui Visa, MasterCard, PayPal, Uber, Lyft, Spotify, eBay e Vodafone.

  • shares
  • Mail