Google Play Store, migliaia di app contraffatte

Google Play Store

L'ennesima scoperta effettuata da un gruppo di ricercatori evidenzia che è quasi impossibile controllare tutte le app pubblicate sul Google Play Store. Durante lo studio condotto da University of Sidney e CSIRO sono state individuate oltre 2.000 app simile alle originali che contenevano malware.

Altre fake app non erano infette, ma chiedevano pericolosi permessi di accesso ai dati. Tra quelle più contraffate c'erano alcuni giochi molto popolari, come Temple Run, Free Flow e Hill Climb Racing. I ricercatori hanno utilizzato le reti neurali per identificare le icone delle app e le descrizioni simili a quelle delle app originali. Il numero è stato successivamente ridotto usando le API private del noto tool VirusTotal.

Circa il 35% delle 2.040 app fasulle sono state rimosse dal Google Play Store dopo la loro scoperta e la presentazione dello studio durante la World Wide Web Conference di maggio. Google adotta diverse tecnologie per evitare la pubblicazione e l'installazione di app infette, tra cui Google Play Protect, ma non sempre è possibile individuare le fake app.

In base al report pubblicato a febbraio, Google ha migliorato i controlli e rimosso più velocemente le app dallo store. Questo risultato può essere attribuito alle policy più stringenti e ai maggiori investimenti per i processi automatici e quelli "manuali". Il tentativo di ingannare gli utenti con app simili a quelle originali è una delle violazioni più frequenti del Play Store. Una delle novità incluse in Android Q riguarda proprio la gestione dei permessi.

  • shares
  • Mail