Huawei Mate 30 Pro, fotocamere migliori?

Huawei ha già pianificato il lancio della nuova serie Mate 30, nonostante l'incertezza sul sistema operativo (non è chiaro se verrà installato Android) dovuta al ban imposto dall'amministrazione Trump. Intanto continuano a circolare varie indiscrezioni sul Mate 30 Pro, tra cui quelle che riguardano lo schermo e le fotocamere posteriori.

Il design dello smartphone non dovrebbe cambiare molto rispetto al Mate 20 Pro. È previsto ancora un notch tradizionale perché occorre spazio per i numerosi sensori. Oltre alla fotocamera frontale ci saranno sicuramente i sensori per il riconoscimento facciale 3D. Lo schermo OLED dovrebbe avere lati più curvi e una risoluzione di 2600x1200 pixel, quindi inferiore ai 3120x1440 pixel del modello precedente.

Per quanto riguarda la dotazione hardware si prevedono il processore octa core Kirin 990 (non ancora annunciato), 8 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede nanoSD, il formato proprietario introdotto da Huawei con la serie Mate 20. Novità importanti invece per il modulo fotografico posteriore. Il Mate 30 Pro dovrebbe avere quattro fotocamere, due della quali con sensori da 40 megapixel, abbinati ad obiettivi standard e grandangolare. Per il teleobiettivo da 8 megapixel si ipotizza una struttura a periscopio, come quella del P20 Pro. Infine è prevista una fotocamera con sensore ToF (Time-of-Flight).

La batteria dovrebbe avere una capacità di 4.200 mAh e supportare la ricarica rapida da 55 Watt. Huawei potrebbe annunciare una sola versione con modem 5G. L'annuncio è previsto per il mese di ottobre. Insieme al Mate 30 Pro verranno sicuramente presentati i Mate 30, Mate 30 X e Mate 30 RS Porsche Design. La variante Lite viene solitamente annunciata qualche settimana prima.

  • shares
  • Mail