Google Play Store, approvazione più lunga per nuove app

Google Play Store

Nonostante i controlli effettuati, il Google Play Store non garantisce sempre la massima sicurezza. L'azienda di Mountain View ha quindi deciso di verificare in maniera più approfondita la qualità delle nuove app. Pertanto la loro pubblicazione avverrà con un leggero ritardo rispetto al passato.

Le segnalazioni di app fraudolente sono molto frequenti. In teoria sullo store di Google dovrebbero essere disponibili solo app sicure, ma ciò non è vero, come dimostra il caso più recente. Gli esperti di Trend Micro hanno scoperto un adware particolarmente invasivo in 85 app fotografiche e giochi.

Le inserzioni pubblicitarie vengono mostrate a schermo intero quando l'app infetta è avviata. L'utente non può chiuderle né tornare alla schermata dell'app, ma è costretto ad aspettare 5 minuti. L'adware sostituisce l'icona dell'app con una scorciatoia (a partire da Android 8.0 Oreo è necessaria una conferma), quindi non viene eliminata quando l'utente trascina l'app nel cestino.

Tutte le app incriminate sono state rimosse dal Play Store, ma è chiaro che i sistemi di protezione non sono sufficienti. Ecco perché Google ha deciso di effettuare controlli più meticolosi per le nuove app. Nella pagina di supporto viene spiegato che lo sviluppatore riceverà nella Dashboard "una notifica relativa al tempo previsto". L'azienda di Mountain View consiglia di "regolare la pianificazione in modo da includere un periodo buffer di almeno tre giorni tra l'invio dell'app e la pubblicazione".

Ciò dovrebbe garantire una maggiore sicurezza agli utenti. Gli sviluppatori hanno però manifestato le loro perplessità sulla novità, in quanto non c'è nessuno modo diretto per programmare la pubblicazione e per velocizzare l'approvazione (nemmeno per gli sviluppatori con una migliore reputazione).

  • shares
  • Mail