Vivaldi arriva su Android in versione beta

Vivaldi per Android

Dopo oltre tre anni dal debutto su Windows, macOS e Linux, il CEO Jon von Tetzchner (co-fondatore di Opera) ha annunciato l'arrivo di Vivaldi per Android. Il browser, disponibile in versione beta sul Google Play Store, offre molte funzionalità della corrispondente versione desktop e altre specifiche per dispositivi mobile, come la navigazione tramite swipe.

All'avvio (quando si apre una nuova scheda) viene mostrata la schermata home con Speed Dials (Selezione Rapida), ovvero una serie di riquadri che permettono di accedere ai siti preferiti. Nella parte superiore c'è la barra di navigazione/ricerca, mentre nell'angolo destro c'è il menu di Vivaldi con varie voci, tra cui quella delle impostazioni.

Nella parte inferiore ci sono invece i pulsanti per accedere ai pannelli (barra dei preferiti, cronologia, note e trasferimenti), i pulsanti di navigazione (indietro e avanti), l'icona della lente di ingrandimento (ricerca e indirizzi) e il tab switcher che permette scegliere tra le schede (normali, private, sincronizzate e chiuse di recente).

Sono presenti le classiche funzionalità, come aggiunta ai preferiti, ricerca nella pagina, aggiungi a schermata home, sito desktop e condivisione, ma anche alcune esclusive, tra cui la duplicazione della scheda e la cattura (screenshot) della pagina (intera o area visibile).

Altre funzionalità uniche sono le Note, che possono essere scritte da zero o a partire dal testo di una pagina web, e il passaggio da un motore di ricerca all'altro, semplicemente digitando la sua iniziale seguita da spazio (ad esempio g per Google, b per Bing e d per DuckDuckGo). Non mancano infine il tema scuro, la modalità di lettura e la sincronizzazione con crittografia end-to-end tra il dispositivo Android e desktop. Assente invece la "tracking protection", ma potrebbe essere aggiunta nella versione finale insieme al supporto per le estensioni.

  • shares
  • Mail