Samsung Galaxy S III e la scelta del PenTile

Galaxy S III

Philip Berne di Samsung USA ha approfittato del CTIA per spiegare come mai la società ha deciso di utilizzare tecnologia PenTile al posto di una matrice RGB per il display Super AMOLED HD da 4.8 pollici del Samsung Galaxy S III, smartphone ammiraglia annunciato settimana scorsa. Ciò che Berne ha rivelato suonerà abbastanza sorprendente a molti: Samsung ritiene che la tecnologia PenTile sia superiore per garantire che lo schermo AMOLED sia longevo, nonostante lo scorso anno dicesse lo stesso della matrice RGB utilizzata per il Samsung Galaxy S II.

Sappiamo che i subpixel blu si deteriorano più velocemente in un display OLED a causa della natura dei componenti, rispetto ai più duraturi verde e rosso. Con i recenti progressi riguardo ai diodi blu, è stato posto rimedio al problema, ma si tratta ancora di una fase di ricerca non applicata alla produzione di massa. La ricerca Samsung ha mostrato che gli utenti spesso mantengono smartphone come il Samsung Galaxy S III per più di 18 mesi, quindi si impegna ad assicurare che il display mantenga la qualità iniziale il più a lungo possibile.

Il PenTile usa una disposizione di subpixel RGBG (che sarebbe rosso-verde-blu-verde) con una struttura che è stata soprannominata "screen door". Normalmente gli schermi RGB (rosso-verde-blu) hanno una matrice "a strisce", che come vedete dall'immagine ha il doppio dei pixel blu. Siccome l'occhio umano è molto più sensibile ai verdi, però, non si percepisce molto la mancanza dei blu dei sistemi PenTile.

Eppure, Philip Berne ha svelato che Samsung sta utilizzando un PenTile diverso per il display HD da 4.8 pollici del Galaxy S III, rispetto a quello del display da 4,6 pollici del Nexus Galaxy, con solchi rimpiccioliti nella matrice subpixel, riducendo ulteriormente l'effetto "granuloso" del PenTile quando si guardano i colori da una certa angolazione. La scelta quindi non è di ordine economico, dato che produrre diplay S-AMOLED ad alta densità di pixel con l'attuale metodo Fine Metal Mask (FMM) per il layout PenTile costa molto più del Laser Induced Thermal Imaging (LITI).

Via | MobileBurn

  • shares
  • Mail