Errori di tariffazione Tim alla svolta?

Telecom Italia Mobile - TIMNella giornata di ieri ho avuto una interessante conversazione con un dipendente TIM, per quanto riguarda la sfera degli errori continui di tariffazione.

Vi ricordo (perché lo ha fatto lei con me) che questi problemi si portano avanti da inizio giugno e interessano varie fasce di utenza: sono stati famosissimi i casi di tariffazione errata verso i numeri Tim Tribù, quelli che hanno riguardato le connessioni dati (e Ludo se n'è accorto) e, in casi sporadici, per tutti quelli che hanno altre tipologie di tariffe che consentano il risparmio verso una cerchia ristretta di numerazioni. Anche gli accrediti di vari bonus sono saltati (praticamente tutti coloro che hanno attivato Milleuna stanno ancora aspettando l'accredito dei minuti/sms, o più semplicemente hanno dato per scontato che non gli arriverà mai).

Ma la TIM cosa sta facendo per migliorare la cosa? Attualmente la risposta è "non si sa", ma gli operatori sono stati istruiti a rispondere al cliente che rimostrasse qualche problema legato alle anomalie sul traffico che, prima del 30 ottobre prossimo, non si potrà procedere allo storno per impossibilità di vedere il traffico.


Anche il contatto via email è stato inibito, tanto è vero che se si proverà a mandargli una mail dal sito, non si riceverà più il protocollo in risposta automatica, perché non essendoci tempistiche di risposta (soprattutto in Disservizi -> Rimborsi) si evita così il problema della richiesta del maltolto con l'aggravio delle "spese di ritardo" previste dal contratto.

Per tutti quegli utenti (come il sottoscritto) che gli hanno segnalato ogni singolo errore, procedendo anche con la richiesta dei 5.16€ per ogni 5 giorni di ritardo oltre il mese di attesa (li definirei bonariamente "rissosi") verrà elargito un bonus in secondi di traffico (non minuti, ore..) da utilizzare fino a fine mese. Mediamente l'abbuono è di 900 secondi (15 minuti), ma pure 600 o 1200 (rispettivamente 10 e 20 minuti).

Altra curiosità, che però ho saputo da un amico titolare di un MondoWind, è che, almeno nel suo negozio (quindi non ha queste grandi basi statistiche, solo qualitative) la quasi totalità di persone che decidono di passare da Tim a Wind si ritengono "stanche della politica commerciale di TIM" (promo difficili?, errori continui?, poca trasparenza?) oppure "vogliono risparmiare con una tariffa conveniente". Lui stesso mi ha fatto notare come non ci sia nessuno che lo faccia primariamente per il Noi2, essendo questa una delle più famose opzioni da "seconda scheda".

Vedremo se da novembre qualcosa cambierà, al momento l'unico consiglio utile è quello di controllare il proprio traffico dal sito dell'operatore (a tal proposito, hanno azzerato la password a quasi tutti gli utenti per "motivi di sicurezza"), oppure richiedere via fax l'invio gratuito di tutto il traffico in chiaro (ottenibile gratuitamente e via raccomandata) e perdere qualche ora a controllare.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: