Vodafone permetterà l'accesso alla propria rete ad un operatore mobile virtuale

Vodafone ItaliaVodafone ha fatto sapere, tramite una lettera inviata all'AgCom (pubblicata poi sul sito internet di riferimento), che è sua intenzione fare il possibile per permettere l'ingresso nel mercato italiano di un MVNO (operatore mobile virtuale).

La promessa di snocciola in alcuni punti fondamentali:

- l'accordo avrà una durata non inferiore a tre anni

- l'offerta commerciale all'utente finale potrà essere costruita in piena libertà, con propri marchi e servizi

- l'operatore con cui Vodafone si accorderà sarà dotato di una rete distributiva idonea per rivendere i propri servizi

Perché questa infusione di buonismo? Semplice, è in via di chiusura l'istruttoria avviata dall'Antitrust per abuso di posizione dominante collettiva (rivolta quindi anche a TIM e Wind) e un documento simile la salva dalla scure delle multe.

Visti gli accordi pregressi con Fastweb, perché non dovrebbe essere proprio lei ad accaparrarsi questo posto?

Altrimenti ci sono sempre le Coop che hanno chiaramente formulato l'intenzione di entrare nel mercato con proprie sim e proprie tariffe o una fantomatica 4gItalia, che dovrebbe essere lanciata a fine febbraio prossimo.

[via punto-informatico]

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: