Tagli al 20 percento della forza lavoro di Motorola nella riorganizzazione attuata da Google

Non è trascorso molto tempo dall’acquisizione di Motorola da parte di Google, avvenuta a Maggio di quest’anno e che ha impiegato nove mesi per il suo completamento. Superato l’ultimo ostacolo ed ottenuta l’approvazione del governo Cinese – unica clausola, l’obbligo di lasciare Android libero per cinque anni per chiunque volesse utilizzarlo – Dennis Woodside, insediatosi al posto di Sanjay Jha come CEO, ha immediatamente cambiato radicalmente la struttura della leadership, sostituendo il 40 percento dei vicepresidenti di Motorola con partner esterni portati nella transazione.

Già nei giorni precedenti al termine di quest’acquisizione era stata paventata la possibilità che avvenissero grossi tagli, fino al 30 percento, della popolazione lavorativa mondiale di Motorla. La previsione si è rivelata essere piuttosto fondata in quanto Google si prepara a riorganizzare lo staff per dare una svolta alla appena acquisita compagnia.

Sembra che i tagli che avverranno con questa ristrutturazione ammonteranno al 20 percento dei posti di lavoro, 4000 persone, e che un terzo di questi, approssimativamente 1300 dipendenti, avverrà nei distaccamenti negli USA. Allo stesso modo Google è intenzionata a ridurre notevolmente le proprie “operations” in Asia e India, concentrandosi sui distaccamenti di ricerca e sviluppo a Sunnyvale, California, Chicago and Pechino, ed a spostare le sue strutture di Libertyville, Illinois, nel Chicago Merchandise Mart.

L’intenzione di Google è quella di riportare Motorola, che è andata in perdita in 14 degli ultimi 16 quarti fiscali, di nuovo ad un livello competitivo e ridare all’azienda una “redditività sostenibile”.
Il portavoce di Motorola si esprime comunque in maniera rassicurante riguardo il destino dei dipendenti.

Anche se Motorola si aspetta che questa strategia crei nuove opportunità ed aiuti riportare il suo reparto di dispositivi mobili alla redditività, capisce quanto duri saranno questi cambiamenti per gli impiegati coinvolti. Motorola si impegna ad aiutarli attraverso questa difficile transizione e garantirà sia generosi pacchetti di trattamento di fine rapporto che servizi di ricollocamento per aiutare le persone a trovare un nuovo lavoro.

Via | Allthingsd.com

  • shares
  • Mail