Brevettato negli USA il telefono autopulente

concept autopulenteUn brevetto risalente al giugno 2006, ma venuto alla luce solo ieri, mostra un telefono con le capacità autopulenti. All'interno, infatti, si fa uso di materiali sterilizzanti e nanoparticelle che consentono di avviare un sistema di pulitura automatica del terminale.

Il brevetto accenna a disossido di titanio, diossido di zinco e nanoparticelle d'argento, il tutto racchiuso in un case di bamboo, un materiale presente in natura e facilmente riciclabile.
Non mancano gli accenni ai componenti hardware come la fotocamera che potrebbe raggiungere gli 8 Megapixel, il supporto alle reti 3G, il bluetooth e il lettore Mp3.

Purtroppo non sappiamo quale società ha presentato il brevetto e quando sarà, se lo sarà, applicato concretamente per la costruzione di un nuovo telefono.

[via Intomobile]

  • shares
  • Mail