Arriva la replica di Tele2 a Wind, sull'affaire GSM Box

tele2 logoDurante la puntata di Report di un paio di settimane fa, che trattava la vendita di Wind da Enel a Orascom, gli animi si erano un po' alzati, arrivando così alla denuncia dell'azienda di telefonia nei confronti di RAI e Report in primis, ma anche di Tele2, rea di aver sfruttato (con pubblica ammissione) i GSM Box.

Grazie a DMO, che mi ha segnalato di aver raccolto un commento dell'accaduto proprio alla società svedese interessata dal ricorso, vi allego la loro posizione:

Siamo molto sorpresi e sconcertati per la gravità e l’infondatezza dell’azione prospettata da Wind. In relazione ai fatti oggetto delle dichiarazioni di Wind, è prossima la conclusione di un’istruttoria Antitrust che si pronuncerà sull’abusività della condotta di Wind e di altri operatori mobili a danno di Tele2 e degli altri operatori di telefonia fissa. Tele2 valuterà in tutte le sedi le azioni più opportune per respingere le accuse infondate di Wind e tutelare la propria immagine. Come già dichiarato a Report, Tele2 non ha mai acquistato schede SIM e non ha mai incaricato alcun terzo dell’acquisto di tali schede. Come operatore di telefonia fissa, Tele2 si è limitata a comperare servizi di terminazione da operatori alternativi presenti sul mercato e debitamente autorizzati.

Insomma, Tele2 ha il dente avvelenato per la gestione istituzionale della telefonia mobile e fissa italiana: per la prima l'impossibilità di diventare reali operatori virtuali (quelli attuali sono dei semplici reseller) e per la seconda proprio riguardo i costi di terminazione, che non permettono di discostarsi molto dalle offerte date in wholesale da Telecom. Da qui la teoria che le accuse di Wind non siano unicamente infondate, ma anche diffamanti.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: