Osservatorio Mobile Content 2007

Primo post dall'aula Carli del Politecnico Bovisa, dove è in corso il convegno Mobile Content: aspettando Mobile Internet e Mobile Tv, con il nuovo rapporto 2006 della Business School del Politecnico - Osservatorio Mobile Content.

Un censimento dei player, con analisi, case studies e scenari del mercato dei contenuti e servizi per cellulari in Italia. 439 fornitori con più di 21667 servizi che spaziano da sms a dvb-h, divisi in quattro macroaree: infotainment, personalizzazione (suonerie e wallpaper), comuinicazione/community e giochi (stabili all'8%). Crescita del mercato che dopo anni scende da valori attorno al 50% a circa il 15%, pari ad un valore che sale da 903 a 1031 milioni di Euro.

Per le piattaforme, crescono meno del mercato gli sms, stabili al 2% gli mms, leggera decrescita dei download, aumento del 4% per le piattaforme innovative legate al video, sopratutto nell'ambito di community: streaming, videochiamata e nel suo piccolo anche dvb-h. Aumenta anche il micro browsing, dal 21 al 25% con una crescita del 35%.

Due macro fattori della frenata: mercato più razionale e riflessivo - maturazione della personalizzazione che rallenta, esaurimento dell'effetto moda ad esempio nei video e competizione con i canali free (da pc a cellulare, detto sideloading oltre che p2p via bluetooth). Secondo fattore è l'offerta, molto focalizzata su le innovazioni macro del mercato (mobile web e dvb-h) che avranno impatto rilevante in futuro ma che nel breve termine ha sottratto attenzione ai segmenti tradizionali senza dare numeri significativi.

Momento di svolta del mercato con effetti anche per il 2007, con due trend interessanti: per i siti ibridi, con servizi di browsing gestiti dagli operatori grazie a fornitori esterni ai portali ma anche per il mobile web, che cresce anche grazie alle tecnologie e agli ambienti di browsing (client embedded o scaricabili, tecniche di rendering lato server o client, icone a livello hardware etc).

  • shares
  • Mail