Entro 30 giorni ripartiranno Vodafone Casa e Unico di Telecom Italia

agcom antitrust
Grazie a PI, che riprende una direttiva Agcom, è possibile ora completare un articolo che vi avevo fatto qualche tempo fa e che parlava dei servizi integrati fisso-mobile, sbloccati da quella situazione di sperimentazione forzata in cui erano stati posti alla fine dello scorso anno.

In buona sostanza, da qui ad un mese quella direttiva sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale, dando così l'effettivo via libera a servizi come Vodafone Casa e Unico di Telecom Italia. Quest'ultimo inoltre, a distanza di 30 giorni dalla sua partenza (quindi circa due mesi a partire da oggi) dovrà essere fornito in wholesale, con un'offerta replicabile da altre aziende.
Si apre quindi l'autunno dell'integrazione fisso-mobile, anche se nei due ambiti le offerte che si sono contese gli obblighi dell'autorità sono estremamente diverse.

L'Agcom ha comunque posto l'obbligo della totale trasparenze tariffaria: se l'utente che chiama un numero fisso sarà rediretto ad un simile servizio mobile, pagando un sovrapprezzo (e non più la vecchia telefonata urbana/interurbana), dovrà esserne messo al corrente prima dell'inizio della conversazione, riuscendo così a sapere se l'utente è in casa o meno. È comunque da sottolineare che, al momento, l'offerta Casa di Vodafone era costruita in modo tale da non addebitare niente in più al chiamante.

  • shares
  • Mail