Motorola rovista nei tuoi SMS

MotofoneSe a minare alla privacy di Internet ci pensa Google, a quella dei telefonini ci pensa Motorola. Basta ascoltare le parole proclamate con fierezza da Kenneth Keller, capo del settore marketing della casa alta, :"Abbiamo sviluppato una tecnologia che ci permette di cercare e di capire non solo dove si trova una persona, ma anche quali potrebbero essere i suoi interessi. Potremmo sapere, per esempio, se una persona sta andando a mangiare o a fare shopping e suggerirgli un particolare negozio".
La tecnologia attuale di Motorola, in altre parole, permette di rovistare negli SMS dei clienti per tracciare delle parole chiave (o TAG) per confezionare annunci pubblicitari mirati. Invitate un amico a cena? Arriva un SMS che vi consiglia i ristoranti della vostra città. Parlate di un vestito con una vostra amica? Vi arriva un SMS con gli indirizzi dei migliori negozi di abbigliamento.

E la privacy? Gli enti sono sulle linee di partenza per fare il loro lavoro. In Gran Bretagna, per esempio, l'Information Commissioner's Office vieta agli operatori di mettere il naso nelle cose degli altri se i clienti non hanno dato precisa disposizione in merito. In generale, però, le leggi non sono preparate a questo tipo di argomento.
Intanto Motorola va per la sua strada, tentando di conquistare la fetta di torta più ampia in un mercato che varrà 11 miliardi di dollari per il 2011.

[via timesonline]

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: