Batterie dei cellulari: dopo LG esplode Nokia

batteria esplosaSembra che i cellulari si preparino ad essere l'arma preferita da terroristi & co. e che il tempo delle bombe "fai da te" sia finito. Giunge dalla Nuova Zelanda, infatti, la notizia dell'ennesima batteria del cellulare (un Nokia di cui ancora non si conosce il modello) tramutatasi in piccolo ordigno.

Stando alla testimonianza del proprietario, l'esplosione è avvenuta nel cuore della notte mentre, come molti utenti sono soliti fare, il cellulare era in carica dopo il normale utilizzo giornaliero.
Nokia ha richiesto l'invio dei resti del cellulare e informazioni riguardo alla batteria, che al momento non sembrano essere state comunicate.

Tale episodio si colloca a distanza di tempo ravvicinato da quello che ieri, 29 Novembre, ha causato la morte di un Sud Coreano ucciso, secondo quanto dichiarato dal medico che ha esaminato il corpo, a causa della pressione esercitata sul cuore dalla batteria esplosa del suo LG. In attesa di ulteriori informazioni bisogna segnalare però che i produttori ritengono improbabile una simile esplosione poiché le batterie a polimeri di litio sono utilizzate anche per la maggiore sicurezza che offrono contro esplosioni e incendi.


UPDATE: stando alle ultime news, sembra che nel caso del Sud Coreano la morte non sia stata colpa del cellulare ma che l'esplosione sia stata usata come copertura per un incidente avvenuto sul luogo di lavoro.
Kwon Young-sup, un collega della vittima, ha confessato alla polizia di aver inscenato la morte per paura delle conseguenze dell'incidente.
Il coroner assunto dalla polizia, a differenza del primo medico che aveva analizzato la salma, aveva infatti notato che le lesioni non potevano essere state causate solamente dall'esplosione del telefono.

via|webnews e webmaster point

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: