Qualcomm Snapdragon 800 e 600 le nuove CPU per Smartphone e Tablet

Diamo uun'occhiata a quello che Qualcomm ha presentato la settimana scorsa al CES 2013 di Las Vegas: la sua nuova serie di processori per il mondo mobile, parliamo di Snapdragon 800 e 600, chip che sono la naturale evoluzione della serie Snapdragon S4 e sono sviluppati sulle architetture Krait 400 per il primo e Krait 300 per il secondo. Le due nuove CPU utilizzano il processo produttivo a 28 nanometri ed entrambi sono stati sviluppati elaborando le specifiche tecniche della architettura ARM Cortex A15.
Chip che saranno inseriti negli smartphone e Tablet di nuova generazione, promettono miglioramenti prestazionali e di consumo molto rilevanti rispetto alla famiglia precedente.

Ma andiamo per ordine, il primo modello preso in esame è il processore Snapdragon 600:

La casa promette un incremento del 40% rispetto allo Snapdragon S4 Pro, questo grazie alla nuova architettura Quad Core Krait 300 che ha guadagnato un hardware data prefetcher, che estrae dati preventivamente dalla memoria principale e li inserisce nella cache L2. La frequenza può arrivare secondo necessità sino ad un picco di 1.9 GHz. Al suo interno poi troviamo la GPU Adreno 320, che offre oltre 3 volte le prestazioni di A225. Presente anche il supporto LPDDR3 (Low Power Double Data Rate 3). Troviamo poi l'incremento delle istruzioni gestite per ciclo di clock (IPC) con carichi di single thread, grazie a un miglioramento della branch prediction. Il primo modello che dovrebbe utilizzare lo Snapdragon 600 è previsto per il secondo trimestre del 2013.

Poi prendiamo in esame il modello di punta Snapdragon 800:


La serie Snapdragon 800 secondo l'azienda offre fino al 75% di prestazioni in più rispetto all'S4 Pro ed una migliore efficienza nei consumi. Il prodotto in questione è la punta di diamante della casa Americana, basato sulla nuova architettura quad-core Krait 400 che oltre ad implementare tutti i miglioramenti presenti sul krait 300, ha un minore latenza verso la memoria e una cache L2 più veloce.

L'800 può raggiungere all'occorenza una frequenza di ben 2.3 GHz per core, cosa che lo candida sopratutto per il mondo tablet, all'interno poi troviamo una GPU Adreno 330 caratterizzata da prestazioni doppie rispetto all'Adreno 320 grazie alla tecnologia brevettata Flex Render.

La nuova CPU implementa la RAM LPDDR3 2x32bit a 800MHz, supporto pieno per il 4G LTE Cat 4 e 802.11ac, quest'ultima opzione permette di avere una picco di velocità di trasferimento pari a 1 Gbps.
Secondo Qualcomm grazie all' S800 possono essere riprodotti video in UltraHD (4k) che è una risoluzione quattro volte superiore all'attuale 1080p. Immancabile il supporto al DTS-HD, Dolby Digital Plus e 7.1 surround – e un Dual Image Signal Processor (ISP) fino a 55MP con supporto a quattro fotocamere per scatti 3D e altro, tra cui la cattura di video a 1080p e 30 fps.

Ma se pensate di vedere lo Snapdragon 800 solo nei dispositivi mobili come smartphone e tablet, vi sbagliate perchè è stato studiato per essere inserito in altri prodotti informatici e di elettronica di consumo come televisori intelligenti e adattatori media digitali. Per vedere 800 in azione nei negozio però bisognerà attendere oltre la metà del 2013.

La nuova famiglia poi sarà incrementata con i prodotti Snapdragon 200 e 400, abbandonando cosi definitivamente la nomenclatura "S" che ha caratterizzato i suoi prodotti sino ad oggi.

Via | Qualcomm.com

  • shares
  • Mail