Asus guarda a Windows Phone per un ibrido smartphone/tablet

Le notizie su nuovi produttori interessati a Windows Phone 8 non si fermano, dopo l'annucio di un ritorno alla piattaforma da parte di LG, arriva anche il momento di Asus.

La casa Taiwanese, che collaborò con Microsoft fornendo un device prototipo utilizzato per sviluppare il primo WP (in foto), sembra piuttosto interessata a produrre un nuovo smartphone con questo sistema mobile.

L'apparecchio in questione non è un semplice telefono, ma dovrebbe seguire la linea tecnologica intrapresa con il formidabile Asus PadPhone, un convertibile che permette all'utente l'utilizzo come smartphone puro o di inserire l'unità di calcolo in un grande schermo da 10 pollici tramutandolo in Tablet.

Personalmente considero il prodotto sopracitato uno dei più meritevoli nel parco Android, oltre che il più avanzato tecnologicamente - non solo per le prestazioni del processore, ma proprio perchè permette un uso mirato a seconda della necessità.

Un prodotto simile con il sistema Microsoft sarebbe rivoluzionario per WP8. Il progetto è stato ipotizzato dalla casa orientale durante un'intervista rilasciata al Wall Street Journal da Benson Lin, vice presidente della divisione mobile- il quale non ha però indicato quando il primo prototipo dovrebbe prendere forma.

Come ammesso dalla stesso Lin, i prodotti PadPhone sono un connubio tra i due mondi, ma questo va in contrasto con l'OS, dato che WP8 non è studiato per schermi cosi grandi e Windows RT non può funzionare con schermi troppo piccoli.

Come sappiamo è in arrivo Windows Blue, che dovrebbe rappresentare un passo fondamentale verso l'unificazione: forse Asus sta già pensando di utilizzare questo sviluppo futuro per il prodotto. Il nuovo SO in questione sembra destinato a nascere verso la metà del 2013. Magari verrà presentato proprio con un "PadWin?.

Via | Theverge.com

  • shares
  • Mail