Blackberry 10 sarà un successo? Aumenta la fiducia degli investitori nella vecchia RIM

Blackberry 10 Le ultimissime su RIM non facevano ipotizzare proprio nulla di buono: l'azienda ha cambiato nome in Blackberry – questo lo sapete tutti –, ma non è stata in grado di convincere gli investitori, a tal punto che subito dopo la presentazione del nuovo smartphone le azioni sono crollate in borsa, contraddicendo le aspettative dei vertici e dei fan. Qualche giorno fa, insomma, la situazione era allarmante. Credit Suisse mise in evidenza il “poco spazio per guadagnare slancio in un mercato ipercompetitivo” e gli azionisti furono scoraggiati (l’indice Nasdaq scese del 17 per cento). Oggi, per fortuna, qualcosa è cambiato.

A far aumentare la fiducia nei titoli RIM non è stato solo il cambio di nome – che secondo noi, e non solo, è stata una strategia davvero azzeccata – ma anche le parole degli analisti di Bernstein Research, che hanno evitato i facili allarmismi, ipotizzando grandi cose per la compagnia, in un momento economico caratterizzato non solo da una indiscutibile crisi mondiale ma anche da una competitività che ha toccato livelli estremi: stando agli studi, il titolo ha guadagnato il 10% e – riportiamo le parole degli esperti del quotidiano Il Sole 24 Ore – “al momento è scambiato in aumento del 9,71% a 14,29 dollari per azione. Gli analisti di Bernstein Research hanno alzato la valutazione da ‘perform’ a ‘outperform’ e aumentato il target di prezzo da 12 a 22 dollari, sottolineando che è aumentata la fiducia nel probabile successo di BlackBerry 10".

La notizia non può che farci piacere: Blackberry 10 non ha nulla da invidiare né ai dispositivi Samsung né a quelli Android. E il tempo – ne siamo convinti – ci darà ragione.

  • shares
  • Mail