Vodafone offrirà un'adsl fisica (usando Tele2?)

Vodafone ItaliaQualche giorno fa vi sono state presentate le tariffe ADSL di Vodafone, legate alla commercializzazione della Vodafone Station.

La cosa ha creato molta discussione, perché non si può ancora propriamente parlare di rivoluzione: c'è chi le ha bollate come "ridicole", altri considerandole "completamente allineate con gli altri gestori", fino a constatazioni più argomentate come "concordo, l’idea non è male, ma lo scatto alla risposta, i limiti di tempo sulle telefonate, i limiti di tempo sulla connessione, la rendono di fatto poco attraente".

Rimostranze a volte enfatizzate, altre volte pacate, che però avevano come filo logico comune: perché queste politiche commerciali se l'azienda ha acquistato il ramo italiano di Tele2 lo scorso dicembre? La risposta arriva, tra le righe, in un articolo di Repubblica, che menziona le novità sul cambio operatore di telefonia fissa, che diverrà finalmente semplice, trasparente e velocissimo (massimo qualche ora di distacco).

Proprio sul finire del pezzo, parlando degli operatori aderenti, il collega Longo scrive:

"A breve firmerà anche Vodafone, perché dal primo ottobre offrirà la propria prima Adsl e quindi sarà a tutti gli effetti anche un operatore fisso".


Molte volte è stato annunciato, ricadendo però in questo tipo di "palliativi" in attesa di poter fare qualcosa di fisico. E la strategia non è sbagliata: l'aver investito risorse per comprare un operatore che, seppur vituperato da molti clienti (basterà guardare i newsgroup o i forum tematici), possiede una propria infrastruttura hardware e software dedicata, oltre che un'ampia base clienti.

Resta solo da vedere se, pur sfruttando la stessa rete, le due offerte rimarranno brandizzate in maniera differente o se -nel lungo periodo- il brand di Tele2 entrerà a far parte di quello Vodafone.
C'è poi chi giustamente rammenta che i fior fiore di rumors da diversi mesi riguarda un'acquisizione del gestore inglese molto strategica: rilevare tutte le attività italiane di Tiscali. Finora nessuna conferma è giunta, tuttavia sarebbe un altro tassello a completamento del puzzle che sta alla base della convergenza fisso-mobile.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: